La lotta alla ludopatia in Italia: dal circuito del gioco fisico ai casinò online.

Sport  

Pubblicato 02-01-2020 ore 12:56  Aggiornato: 15-01-2020 ore 18:06

Per il discorso relativo alla ludopatia, è stato un mese di dicembre piuttosto importante, sotto il profilo della lotta al gioco d’azzardo. Continua infatti l’azione di contrasto al gioco compulsivo, specialmente per quanto riguarda il segmento legato al gioco d’azzardo di tipo fisico, il quale è stato rafforzato, grazie anche alla politica di Governo, volta a contrastare in maniera adeguata il fenomeno crescente e dilagante in Italia della ludopatia.

Specialmente in alcuni comuni del territorio nazionale, questo fenomeno ha raggiunto dimensioni sempre più allarmanti. Da Torino a Licata, dal centro al sud, questo fenomeno viene combattuto giorno dopo giorno, attraverso l’introduzione di distanziometri, limiti di orari, fortemente voluti anche dal Governo Conte, grazie al Decreto Dignità, il quale si è occupato di realizzare nuove misure di prevenzione per combattere il fenomeno della ludopatia. Alcune città come Savona e Modena hanno già approvato l’introduzione di limiti di orario, per il gioco attraverso le sale slot, così come la possibilità di avere un distanziometro, da luoghi sensibili come scuole, ospedali e uffici pubblici.

 

L’offerta relativa al settore del gioco online in Italia per il 2019

D’alto canto anche l’offerta relativa al gioco online ha preso di recente le sue precauzioni, invitando gli utenti a seguire un regolamento interno nel circuito dei casino online  sicuri, al fine di combattere il gioco patologico e il fenomeno della ludopatia. Attraverso il gioco online, il giocatore può monitorare e controllare le sue azioni di gioco in maniera differente, evitando comportamenti inappropriati e di tipo patologico. Alcuni siti di gioco hanno infatti già promosso un regolamento che pone un limite di tempo e di giocate che un account può effettuare durante la settimana.

Proprio per chi gestisce questo tipo di settore è importante dare una nuova impronta al gioco che deve essere un momento di svago e di divertimento, senza causare problematiche che possano danneggiare un business come quello del gambling, il quale in Italia durante gli ultimi cinque anni è cresciuto in maniera esponenziale, aumentando le entrate e i profitti e necessitando anche di nuove figure professionali dedicate a questo tipo di ambito.

 

I dati del 2019 per il settore del gioco

Il bilancio operativo per il 2019 ha continuato in base al trend che si è creato durante la parte finale dello scorso anno, con alcuni settori in crescita, in termini di utenti attivi e altri che si sono consolidati in maniera costante. Sicuramente il segmento del poker online ha continuato il suo trend negativo, sia per quanto riguarda il poker cash, ma anche per il poker da torneo. Ne hanno approfittato invece alcune attrattive come le roulette online, i videopoker, le slot machine e ancora di più i giochi di abilità del baccarat e del blackjack. Il blackjack in particolare ha concluso l’anno con il miglior risultato di sempre, per quanto riguarda i giochi da casinò online. Lo stesso tipo di logica che permane anche attraverso il circuito dei casinò live di tipo terrestre.

E’ stato un anno dove si registra anche l’aumento dell’offerta legata al betting online, segno evidente che oggi tutto passa attraverso smartphone e tablet, visto che gli utenti attivi attraverso dispositivi mobili ha raggiunto il 67% della somma complessiva delle giocate.

Secondo le previsioni per il 2020 e per il 2021, il numero di utenti attivi tramite dispositivi mobili, dovrebbe raggiungere il 75% delle giocate (secondo il rapporto digitale 2019), cifra che ci mostra come gli investimenti per il settore del gambling online, nel comporto tecnologico e delle app di gioco hanno finora pagato e fatto la differenza. Si tratta di un trend inarrestabile, che anche per il gaming sta modificando le abitudini degli utenti coinvolti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login