HomeArchivio Spettacolo e CulturaLa-R-S- Questa sera il debutto a Latina del docufilm di Antonio Fraioli....
spot_img

La-R-S- Questa sera il debutto a Latina del docufilm di Antonio Fraioli. L’ingresso nell’arena del Corso sarà accompagnato dalla Banda “G. Rossini”

Articolo Pubblicato il :

Prima serata di La-R-S questo martedì sera al Cinema Corso di Latina: il film inizierà alle 21.30, ma prima entrerà in scena, già dalla strada, la  Banda di Latina “G. Rossini”.

L’evento inoltre sarà arricchito  da sorprese musicali a cura dell’Ensemble “Allegro con Brio”, di Valeria Serangeli (primo clarinetto dell’Orchestra del Teatro “C. Felice” di Genova) e di tanti amici musicisti. Marcello De Dominicis condurrà l’incontro con gli ideatori del progetto cinematografico (Antonio Fraioli, Luca Lardieri, Maria Corsetti).

Arena Multisala del Cinema Corso (cinema all’aperto) di Latina, 19 luglio – ore 21:30
I biglietti sono acquistabili tutte le sere, al costo di 5 euro, presso la biglietteria del cinema a partire dalle ore 20:30.

Menzione speciale per La-R-S al The Gulf of Naples Independent Film Festival – Napoli, 26-27-28 maggio 2022

“Interessante sperimentazione. Un docu-film girato con uno smartphone sull’evoluzione del linguaggio delle televisioni locali”

Con questa motivazione la giuria del GON IFF ha assegnato la menzione speciale al docu-film nato da un’idea di Antonio Fraioli, che lo ha scritto, montato e prodotto insieme a Luca Lardieri. Il film è ambientato a Latina e si  avvale di presenze musicali provenienti da tutta Italia.

Girato con uno smartphone ripercorre gli anni in cui le reti regionali erano un luogo che avvicinava il cittadino al proprio territorio.

Il film racconta dunque due vicende e due epoche:

  1. a) i protagonisti della musica locale, nazionale ed internazionale portati e raccontati a Latina
  2. b) l’arrivo del digitale terrestre e la conseguente “scomparsa” di quella funzione di link tra il territorio e la sua gente. Il tutto con una chiave di lettura anch’essa doppia, dove la forma diventa essenza stessa del racconto. Le immagini, la loro scelta, il loro formato e l’utilizzo dei supporti con cui sono stati realizzati diventano a loro volta parte integrante del racconto.

La storia

Una giornalista e un musicista si incontrano a Latina nel 2005 e decidono di dar vita ad una trasmissione musicale, Gli Amici della Musica, su una TV locale, Tele Etere.

Il programma è inizialmente dedicato alle realtà del territorio per passare, successivamente, ad ospitare musicisti provenienti da tutta Italia che contribuiranno a raccontare, attraverso interviste e performance, diversi modi di vivere l’arte dal secondo dopoguerra ad inizio XXI secolo.

Il docu-film è altresì occasione per parlare dell’evoluzione di linguaggio delle televisioni locali, dalla nascita allo switch-off al digitale terrestre, e delle attività culturali nella provincia pontina.

– Gli Amici della Musica, la trasmissione in onda su Tele Etere

La trasmissione “Gli Amici della Musica” in onda di sabato sera, con due repliche durante la settimana, era riuscita a diventare un appuntamento atteso dal vivacissimo mondo dei musicisti pontini. L’organizzazione era affidata ad Antonio Fraioli, che la conduceva in studio insieme a Maria Corsetti.

Il format era efficace e sicuramente a costo zero, considerato che i conduttori non hanno mai chiesto nulla per il loro lavoro: i musicisti fornivano i video dei loro concerti, che andavano in onda intervallati da un’intervista che riguardava sia gli aspetti tecnici – di cui si occupava Antonio Fraioli – sia gli aspetti più legati alla vita dei musicisti, dai loro studi, alle difficoltà incontrate, alle soddisfazioni e ai progetti futuri, di cui si occupava Maria Corsetti.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE