HomeArchivio SportLa Runforever Aprilia presente a "La Corsa di Miguel"
spot_img

La Runforever Aprilia presente a “La Corsa di Miguel”

Articolo Pubblicato il :

Una Runforever Aprilia rinnovata nello spirito, nell’entusiamo e nella gioia di essere gruppo ha partecipato massiccia a Roma alla XVIII edizione de La Corsa di Miguel, la dieci chilometri più partecipata d’Italia. In ricordo di Miguel Benancio Sanchez, un ragazzo che amava la vita, l’atletica, il suo Paese, desaparecido senza un perché (ma può mai esserci un perchè nello scomparire senza traccia a 25 anni?) nell’Argentina degli anni ’70. Come ogni anno partenza ad onde dal piazzale della Farnesina, quindi, cercando di non restare imbottigliati nella folla di partecipanti (oltre quattromilaquattrocento), subito veloci sul lungotevere, attraversando Ponte Risorgimento, prima, ed il magnifico Ponte Milvio, poi, incoraggiati (non molto in verità) dai passanti e sostenuti (questa volta molto) dalla musica delle piccole orchestre lungo il percorso. A metà gara la pista ciclabile, ancora lungotevere per poi entrare nel parco del Foro Italico e, dopo il viale dei Gladiatori (che solo il nome infonde coraggio!), il traguardo sulla pista dello Stadio Olimpico! 10 Km, o poco meno, corsi tutti d’un fiato dai 21 atleti Runforever Aprilia in gara.

Primo, il più giovane, Riccardo Volpe (34’56”), seguito dopo una manciata di secondi da un altro giovanissimo: Emanuele Battaglia (36’11”). Il mitico Salvatore Zarbo “Zarbocop”, terzo in 37’34”. Convincenti le prestazioni di Pasquale Volpe (40’59”), Claudio Cordella (45’10”) e Umberto Bracci (45’38”). Grande il risultato di Enrico Prof Giustiniani, senza allenamento ha chiuso in 45’40”. Prof ti vogliamo bene! Sempre molto bravi Claudio Bucci (49’14”), Giulio Caruso (51’43”) e Fabio Giuli (55’14”). Un percorso veloce quello de La Corsa di Miguel, ed infatti diversi atleti hanno segnato il proprio personal best: Stefano Lupi (costantemente in crescita 41’54”), Marco Locicero (nonostante la poca esperienza di gara un ottimo 45’20”), Giovanni Kiramarios (45’59” migliora di 1’21” grande!), Fabiola Vulpiani (una vera runner! 46’48”), Canio Martinelli (un tempone! 48’39”), Fabrizio Baione (49’04” e ancora si dispera per i 4 secondi! ), Giuseppe Bucci (con poca fatica 51’43”) e Milena Mossucca (51’54” finalmente, ed era ora, sotto i 52′!). I neo iscritti Runforever Giancarlo Mattioli, che ha chiuso in 52’07” e Daniela Di Trapani al traguardo in 1h2’46”. Un ottimo inizio ragazzi, benvenuti nella famiglia gialloblù! Buon compleanno ad Enrico “Terremoto” Andreotti, che con la sua consueta generosità, non scontata per uno che corre forte, ha accompagnato Giuseppe e Milena, regalando loro il personal best. Bravo! Cresce la Runforever, cresce grazie all’impegno ed alla volontà di tutti. Un grazie particolare a Mr Gianni Greco per i consigli ed i suggerimenti: si è messo a disposizione della squadra ed i ragazzi che lo hanno seguito hanno tutti raggiunto ottimi risultati e siamo solo all’inizio! Ancora grazie a Giulio Caruso per aver montato e smontato il Gazebo, alla moglie di Enrico Andreotti per le ottime torte e a Giovanni Kiramarios per aver ritirato i pettorali. Oggi si festeggia, ma da domani subito al lavoro per preparare la prossima gara sociale: la Rock & Run del 19 febbraio. Runforever!

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE