LATINA – Rinunce “sospette” per la gestione dei chioschi sul lungomare: il sindaco Coletta va in Questura.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 19-05-2017 ore 14:01  Aggiornato: 26-05-2017 ore 13:58

il lungomare di Latina

Rinunce “sospette” per la gestione dei chioschi sul lungomare di Latina: il sindaco Damiano Coletta questa mattina si è recato in Questura per consegnare alla   Squadra Mobile dei documenti da cui, secondo il Primo cittadino, si potrebbero ravvisare elementi di reato nei fatti che riguardano la vicenda dei chioschi, sul tratto del lungomare compreso tra Capoportiere e Rio Martino. “Già ieri, in occasione del Consiglio comunale – ha detto Coletta – ho invitato sia la maggioranza che la minoranza ad evitare strumentalizzazioni su questa vicenda che, ribadisco, merita approfondimenti riguardo le rinunce pregresse e potenziali da parte degli assegnatari.

Auspico che sia fatta presto chiarezza. Qualora fossero accertate oggettive responsabilità – ha aggiunto – avremo la dimostrazione che in questa città è necessario un sempre maggiore impegno per vedere ripristinata la legalità”.

“Ho sentito il dovere di compiere questo passo e ci tengo a ringraziare tutti i Consiglieri, anche quelli dell’opposizione, – ha concluso – per la solidarietà che mi hanno dimostrato ieri nella seduta dell’assise. Vorrei augurarmi che questo mio gesto possa essere anche un eccesso di zelo che non trovi il temuto riscontro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 1695  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login