Latina Vertical Sprint: questa domenica 13 gennaio va in scena la sesta corsa sulla Torre Pontina.

Archivio Sport  

Pubblicato 12-01-2019 ore 11:27  Aggiornato: 13-01-2019 ore 13:01

Latina Vertical Sprint: questa domenica 13 gennaio va in scena la sesta corsa sulla Torre Pontina. Saranno un atleta paraolimpico ed un vigile del fuoco ad inaugurare domani mattina la competizione, il cui start ufficiale è alle  10.00 del mattino. Come sempre la sfida ai 128 metri di altezza (151 con l’antennone), 38 piani e 737 scalini della Torre Pontina è stata lanciata da atleti provenienti da ogni parte del globo.

Il cerimoniale prevede intorno le 9 la discesa delle rampe da parte di Haki Doku, l’italoalbanese costretto sulla sedia a rotelle che cercherà di stabilire nuovi record del mondo a dispetto della sua disabilità. Ogni giorno uno sforzo in più per ovviare alle difficoltà, spazzate da grandi soddisfazioni personali come la partecipazione alle Olimpiadi di Londra nel 2012 in handbike.

Poco prima della partenza, vedremo superare la soglia del portone d’ingresso da Mirko Montin, vigile del fuoco del Comando Provincia di Latina, che simulerà un intervento di emergenza percorrendo le scale del grattacielo fino alla terrazza panoramica in tenuta da “lavoro”: dispositivo di protezione individuale con divisa antifiamma, maschera, bombola di ossigeno e stivali. Un carico notevole da gestire con la respirazione, legata all’autonomia della bombola. Disciplinare lo sforzo fisico e garantire la celerità dell’intervento sono impegni all’ordine del giorno per i vigili del fuoco.

GARA

A quel punto saranno “aperti i giochi” con l’inaugurazione ufficiale del Towerruing 2019, il circuito mondiale di corsa sulle vette dei grattacieli di ogni continente. Basta dire Empire State Buildig di New York per fare il nome di una tappa che conferma il prestigio di cui gode anche Latina, unica in Italia ad ospitare simile competizioni a quote superiori a 100 metri.

La novità della sesta edizione è Lan Jin, atleta che arriva dalla Cina, nazione dove il vertical running è particolarmente diffuso, alla stessa maniera del Centro Europa ed Est Europeo: da qui le partecipazioni dell’austriaco Rolf Majcen o Miroslav Burian, dalla Repubblica Ceca, connazionale e compagno di Lenka Svabikova, detentrice del record assoluto femminile in 4 minuti, 17 secondi e 55 centesimi.

Tra gli uomini il primato appartiene allo slovacco Thomas Chelko, in 3 minuti, 14 secondi e 23 centesimi.

I vincitori del 2018 sono stati il bergamasco Fabio Ruga (3 minuti, 25 secondi e 71 centesimi) e Lenka Svabikova (4 minuti, 24 secondi, 76 centesimi), che si è aggiudicata tre edizioni.

Nella prima manche partenza singola a distanza di 10/15 secondi. I migliori 10 tempi della prova maschile ed i migliori 5 della prova femminile, si qualificano per la seconda manche. Una griglia di partenza, con un gap di 2mt stilata in base ai tempi della prima manche. Le manche di finale M e F, verranno fatte partire separatamente. Premiati i primi tre di ogni categoria maschiale e femminile. Premi speciali per chi verrà da più lontano, il gruppo più numeroso, la maschera più simpatica, il miglior team (somma dei migliori 5 tempi).

VILLAGGIO

Il Reale Mutua Latina Vertical Sprint sarà proiettato in diretta su maxischermo  e in streaming sulla pagina facebook, grazie ad regia di telecamere fisse e mobili. Sono ben 11 lungo il percorso. Un modo per consentire al pubblico di seguire l’evento nel villaggio allestito ai piedi del grattacielo.

Dalle 7.45 sarà possibile raccogliere prenotazioni per le visite dall’alto della Torre Pontina, organizzate gratuitamente dal Centro Turistico Giovanile. L’archeologa Carmela Anastasia guiderà le visite proponendo una prospettiva diversa del territorio pontino. Tra le attrazioni anche le evoluzioni spericolate in bici di Matteo Corvo ed una esibizione di calisthenics del coach Riccardo Casalti

LA CONFERENZA

Il Reale Mutual Vertical gode del patrocinio del Comune di Latina, ed è tappa del Circuito Opes in Corsa Libera 2018-2019. Nasce nel 2014 su idea di Alberto Spagnoli, presidente Latina Runners, Maria Cristina Maione (Maiore Store) e da cinque anni è sponsorizzata eale Mutua, attraverso l’agente Antonio Pierro.

Alla conferenza di presentazione ha preso parte anche Fabrizio Di Somma, tecnico della nazionale italiana paraolimpica di ciclismo. “L’uomo ha sempre sognato di volare – ha commentato – e il Vertical Sprint celebra proprio questa aspirazione di volere salire verso l’alto. Dal punto di vista fisico, è un bel test per gli atleti”. Tra i vari contributi, il nutrizionista Pasquale Caramanica ha dispensato alcuni consigli agli atleti presenti per prepararsi al meglio anche dal punto di vista alimentare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 359  volte

You must be logged in to post a comment Login