HomeArchivio CronacaMaxi blitz dei Carabinieri di Anzio alla palazzina di Corso Italia, 54:...
spot_img

Maxi blitz dei Carabinieri di Anzio alla palazzina di Corso Italia, 54: droga ed armi sotto sequestro. Due spacciatori, un uomo ed una donna, in manette.

Articolo Pubblicato il :

Maxi blitz all’alba di oggi dei Carabinieri della Compagnia di Anzio alla palazzina di Corso Italia, 54, nota zona di spaccio. L’operazione è terminata nella tarda mattinata ed ha portato al sequestro di un ingente quantitativo di droga e all’arresto di due persone, un uomo ed una donna italiani, per spaccio. In campo sono scesi 50 militari: il blitz è stato organizzato dai Carabinieri di Anzio, ma hanno dato supporto alcune compagnie del Gruppo di Frascati, le unità cinofile e un elicottero dei Carabinieri di Pratica di Mare. Una serie di perquisizioni domiciliari e locali sono state eseguite in tutti i garage della palazzina e in alcuni appartamenti preventivamente individuati.

A finire in manette un 54enne che abita nella scala B: nel suo appartamento sono stati trovati 580 grammi di marijuana, un simulacro di una pistola priva del tappo rosso, una munizione calibro 38 Special, 5 munizioni a salve,  numerose armi bianche tra coltelli con lama superiore ai 10-15 centimetri, un machete e materiale per pesare e confezionare la droga.

L’altra arrestata, invece, è una donna di 47 anni italiana, con precedenti: deteneva in casa 50 grammi di hashish e materiale per il confezionamento.

Nelle aree comuni della palazzina di Corso Italia, i Carabinieri hanno trovato un importante quantitativo di crack, in particolare 105 dosi, ed anche cocaina, hashish e marijuana. E’ stata rinvenuta e sequestrata anche una pistola: era nascosta in un’intercapedine di un muro, sempre in un’area comune del palazzo, oltre ad una pistola finta priva del tappo rosso, 34 proiettili a salve, un bilancino di precisione, una mazza di baseball ed anche un dispositivo sonoro di allarme acustico che si trovava nell’area di spaccio. Probabilmente – secondo gli investigatori – il dispositivo veniva utilizzato dagli spacciatori al dettaglio per segnalare l’arrivo delle forze dell’ordine. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Un terzo soggetto, inoltre, è stato segnalato alla Prefettura di Roma, per essere stato trovato in possesso di un modico quantitativo di hashish.

Con l’ausilio della Polizia Locale, questa mattina sono state prelevate anche 3 auto che si trovavano in stato di abbandono nei garage e nelle aree pertinenti la palazzina.

I Carabinieri hanno rimosso la rete oscurante che si trovava di fronte le ringhiere del palazzo, che servivano per occludere la visuale dall’esterno e– con la collaborazione dell’Ufficio Ambiente del Comune di Anzio – tagliato alcuni alberi e piante che si trovavano attaccati alla recinzione e che, anche questi, impedivano la visuale dell’area di spaccio dall’esterno, in caso di eventuali controlli. L’intera area, ora, è stata bonificata.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE