APRILIA – Miasmi, gli studenti preparano un esposto. Individuato uno dei sospetti responsabili.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 03-11-2017 ore 09:09  Aggiornato: 12-11-2017 ore 08:59

Va avanti la protesta degli studenti del liceo “Meucci” e dell’istituto tecnico “Rosselli” di via Carroceto, ad Aprilia, da settimane alle prese con gli odori nauseabondi provenienti dal fosso della Ficoccia e dallo scorso lunedì in sciopero. I ragazzi, che ieri hanno manifestato sotto al Municipio, avevano chiesto all’amministrazione comunale una bonifica interna dell’istituto, dove si sono ristagnati i cattivi odori, o comunque un’ordinanza di chiusura in attesa della risoluzione del problema.

Ieri la Asl ha effettuato delle verifiche presso i due istituti scolastici, ma dai sopralluoghi non sono emerse indicazioni tali da indurre il Comune a disporre la chiusura delle due scuole. Nelle aule, assicurano gli studenti – che questa mattina hanno svolto delle lezioni all’aperto – l’aria è ancora irrespirabile. Davide Zingaretti, rappresentante d’istituto del liceo “Meucci”, ha annunciato che sono stati presentati degli esposti alla Procura di Latina e ai Carabinieri, firmati anche dal personale docente e dai genitori degli alunni, per avere risposte chiare in merito al problema.

Davide Zingaretti

Davide Zingaretti, rappresentante d’istituto del liceo “Meucci”, annuncia le nuove iniziative messe in campo dal gruppo studentesco per arrivare presto ad una soluzione del problema:

La nota del Comune di Aprilia di ieri sera:

“Cattivi odori dal Fosso della Ficoccia, l’Amministrazione incontra una delegazione degli istituti “Meucci” e “Rosselli”

Alle ore 18 di oggi il Sindaco di Aprilia Antonio Terra ha incontrato negli uffici della sede municipale di Piazza Roma una delegazione di studenti, docenti e genitori degli istituti scolastici superiori “Antonio Meucci” e “Carlo e Nello Rosselli”, i cui plessi scolastici sono interessati in questi giorni da cattivi odori provenienti dall’attiguo Fosso della Ficoccia. I miasmi hanno fortemente influito sulla serenità delle attività didattiche nelle classi, inducendo anche oggi gli studenti ad astenersi dalle lezioni.

Il vertice di oggi pomeriggio seguiva la riunione tenutasi questa mattina presso la “Sala Consiliare Luigi Meddi”, cui hanno preso parte l’Amministrazione, le delegazioni di studenti, personale docente degli istituti scolastici e genitori, mentre una nutrita rappresentanza di studenti ha promosso un pacifico sit-in dimostrativo in Piazza Roma.

Questa mattina l’Asl Servizio Igiene e Sanità Pubblica del Distretto di Aprilia e Cisterna ha effettuato verifiche presso gli istituti scolastici interessati e nel pomeriggio ha trasmesso copia dei verbali di sopralluogo anche al Comune di Aprilia.

Il Sindaco Antonio Terra ha condiviso le novità intercorse con la delegazione scolastica incontrata, informando i suoi interlocutori della prosecuzione delle attività di bonifica e pulizia del Fosso, dello sversamento di acqua nonché dell’aspirazione di liquidi ritenuti responsabili dei cattivi odori. Allo stesso tempo, ha reso noto che il Comune di Lanuvio ha già individuato uno dei sospetti responsabili del danno ambientale in corso, agendo a termini di legge.

Parallelamente, stante i contenuti trasmessi dalla stessa Asl, non sono emerse indicazioni tali da poter disporre la chiusura dei plessi scolastici.

Il vertice si è pertanto chiuso con l’accordo comune e ampiamente condiviso da tutte le parti di aggiornare ogni nuova valutazione alla prima mattinata di domani, nelle sedi scolastiche di Via Carroceto.

A margine, il Sindaco Antonio Terra esprime un plauso agli studenti che, pur sopportando ormai da giorni una situazione al limite della sostenibilità, hanno dimostrato maturità e correttezza in questa loro giustificata azione di protesta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 8810  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login