Minacciato e ferito candidato della Muzio (Fare Latina), il Prefetto: “Abbassiamo i toni per rispetto della democrazia”

Archivio Politica  

Pubblicato 14-09-2021 ore 09:46  Aggiornato: 21-09-2021 ore 09:35

Solidarietà dalla politica locale per l’aggressione avvenuta ieri mattina davanti al point elettorale in via San Carlo da Sezze della candidata sindaco di Fare Latina Annalisa Muzio. Due uomini hanno avvicinato il candidato Massimo Gibbini, lo hanno insultato e poi l’hanno sfregiato al volto con un taglierino. Soccorso dal 118 è stato portato in ospedale e ha ricevuto alcuni punti. Per fortuna si riprenderà presto. La polizia è sulle tracce dei responsabili. Sequestrate le immagini delle telecamere della zona. Ieri in una conferenza stampa, la candidata sindaco Annalisa Muzio ha annunciato che nei giorni scorsi ha ricevuto delle minacce telefoniche, un anno fa gli fu bruciata l’auto. “La mia formazione è di centrodestra – ha detto la Muzio – questo gesto non cambierà nulla. Andremo avanti a testa alta”. Il Prefetto di Latina ieri durante la riunione del Comitato per la sicurezza ha commentato: “Fatto di gravità assoluta, intensificati controlli e monitoraggio del territorio”. Il caso è finito all’attenzione del Ministro Lamorgese che ha chiesto sin da subito di tenere bassi i toni della campagna elettorale.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login