NETTUNO -Gli studenti della “Loi” inventano un’App per snellire le code al bar della scuola.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 14-10-2016 ore 11:45  Aggiornato: 16-10-2016 ore 20:41

L’applicazione “Speedybar” verrà presentata questo fine settimana a Roma alla quarta edizione di “Maker Faire”.

appistitutoloinettuno_locandinaGli studenti dell’Istituto  “Emanuela Loi” di Nettuno inventano un’App per snellire le code al bar della scuola durante la ricreazione. L’applicazione “Speedybar”, realizzata nell’ambito di un Progetto di Alternanza Scuola-Lavoro dai ragazzi della classe IV Sistemi Informativi Aziendali, verrà presentata questo fine settimana a Roma alla quarta edizione di “Maker Faire”, nello stand della Fondazione Mondo Digitale.

invio in allegato (oltre che in word) un comunicato stampa che presenta l’app ideata da alcuni studenti del nostro Istituto in un progetto di Alternanza Scuola Lavoro e che sarà presentata alla 4a edizione Maker Faire di Roma nello stand della Fondazione Mondo Digitale.

L’ITSSET E CAT “Emanuela Loi” – guidato dalla dirigente scolastica, la professoressa Antonella Mosca, partecipa con un’app inventata e realizzata da alcuni studenti alla Maker Faire, la grande kermesse europea dell’innovazione, delle idee, dell’invenzione, della produzione del terzo millennio che si svolge dal 14 al 16 ottobre a Roma.

Gli studenti – grazie ad uno spazio concesso dalla Fondazione Mondo Digitale di Roma – presenteranno l’app “Speedybar” realizzata per il Progetto di Alternanza Scuola Lavoro dell’anno scolatico 2015/16 “Programma la tua idea”, che ha coinvolto la classe IV Sistemi Informativi Aziendali, che nel corrente anno scolatico sono in V SIA, e alcuni studenti della III Sistemi Informativio aziendali, oggi in IV SIA.

“Gli studenti – spiegano i docenti coordinatori del progetto, Elena Maria Brachetti e Stefano Cristofani – hanno partecipato ad un percorso didattico formativo nella Palestra dell’Innovazione della Fondazione Mondo Digitale, ideando e realizzando un’app per risolvere un problema comune a molte scuole, cioè far coesistere il poco tempo a disposizione per l’intervallo e le lunghe file che si creano al bar interno. Il progetto Speedybar permette la prenotazione tramite smartphone, su una lista di prodotti caricata dal barista, lo snellimento delle file e il rientro in classe in tempi brevi al suono della campanella di fine ricreazione”.

Gli studenti dell’ITSSET e CAT “Loi” saranno ospitati nello stand della Fondazione Mondo Digitale, area Kids. “Ringrazio la Fondazione Mondo Digitale – dice la Dirigente Scolastica, Antonella Mosca – per questa importante opportunità data ai nostri studenti. Sono certa che oltre a curare il loro spazio saranno coinvolti e stupiti dalla Maker per le grandi idee di innovazione che raccoglie e presenta. Ringrazio anche le famiglie che ci hanno supportato in questa scelta di Alternanza Scuola Lavoro, dato che le lezioni si sono svolte a Roma e tutti i docenti dei Consigli di classe che hanno seguito il percorso didattico di ASL, oltre che i due coordinatori”.

Le attività formative con la Fondazione Mondo Digitale da quest’anno coinvolgono tutto il corso Sia: il 7 ottobre gli alunni delle classi 3A e 3B SIA si sono recati alla Palestra dell’Innovazione, a Roma, per per partecipare ad alcuni laboratori di coding accompagnati dai docenti Brachetti, Cristofani e Mazzone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto2648 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login