fbpx
HomeAltre NotizieNettuno, il Comune chiede di acquisire quattro beni confiscati alla criminalità organizzata
spot_img

Nettuno, il Comune chiede di acquisire quattro beni confiscati alla criminalità organizzata

Articolo Pubblicato il :

Dopo l’acquisizione della villa di via Chianciano, destinati alla Nati2 Volte Onlus, e di un altro immobile in fase di ristrutturazione, il Comune di Nettuno con delibera del Commissario Straordinario Bruno Strati con i poteri del Consiglio Comunale, ha partecipato ad una manifestazione di interesse per l’acquisizione di altri quattro beni sequestrati alla criminalità organizzata. Si tratta di un terreno agricolo, una villa, e due magazzini che saranno utilizzati per finalità sociali e/o istituzionali.

“Che beni frutto dell’illegalità tornino allo Stato e vengano messi a disposizione della collettività è la risposta più forte che possiamo dare alla criminalità organizzata – dichiara il Commissario Strati – l’iter per l’acquisizione è complesso, ma questo Ente e le professionalità che lo costituiscono hanno dato dimostrazione di avere le giuste capacità per portare a termine questo percorso burocratico. A settembre abbiamo consegnato una casa pronta all’uso alla Nati2Volte Onlus, un luogo accogliente in cui ragazzi speciali possono finalmente vivere momenti di socialità con i loro compagni e le loro famiglie. Un’altra villa è in fase di ristrutturazione e sarà presto consegnata e con queste altre quattro manifestazioni d’interesse vogliamo dare ulteriore dimostrazione che lo Stato è più forte della Mafia”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE