HomeArchivio CronacaConcluso il blitz in Corso Italia, ad Anzio, negli  alloggi di proprietà...
spot_img

Concluso il blitz in Corso Italia, ad Anzio, negli  alloggi di proprietà di Roma Capitale

Articolo Pubblicato il :

ANZIO – Si è concluso nel primo pomeriggio di oggi il blitz  nei 22 appartamenti di edilizia residenziale pubblica di proprietà di  Roma Capitale, in Corso Italia, al numero 52. I controlli, che partono da un Decreto di Ispezione, disposto dalla Procura di Velletri, hanno visto in azione gli agenti della Polizia Locale di Roma, con la collaborazione della Polizia di Stato, della Polizia Locale di Anzio e alcune unità dei Carabinieri. Gli agenti hanno verificato  la titolarità delle persone all’interno di 22 alloggi: censite 56 persone, 43 di nazionalità italiana e 13 straniera. Dagli accertamenti svolti nessun occupante è risultato irregolare, mentre sono 6 le denunce scattate a seguito degli abusi edilizi riscontrati all’interno di alcuni alloggi. Nell’azione analoga dello scorso 6 luglio scorso, al civico 36 B, risultarono occupati abusivamente 17 appartamenti su 30, oltre a essere trovato mezzo chilo di cocaina, e due etti e mezzo tra marijuana e hashish.

Nuovo blitz nei palazzi di Corso Italia, ad Anzio, negli  alloggi di proprietà di Roma Capitale. Questa mattina sono state avviate le verifiche su 22 appartamenti di edilizia residenziale pubblica nella palazzina al civico 52. Si è trattato di un’operazione interforze: in campo sono scesi circa 100 agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, coadiuvati da personale della Polizia e dai Carabinieri. Il blitz di oggi fa seguito alle attività  svolte lo scorso 6 luglio – su delega della Procura dì Velletri – durante le quali erano stati controllati 30 appartamenti e denunciate 17 persone per occupazione abusiva.

Questa mattina gli agenti hanno dato esecuzione ad un decreto di ispezione disposto dal  Sostituto Procuratore Cassiani. I 22 appartamenti verificati sono risultati regolarmente assegnati, ma ora sono in corso ulteriori accertamenti.

Le modalità dell’operazione sono state disposte dal Comitato per l’Ordine e la sicurezza Pubblica.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE