Operazione antidroga “Game Over” nel sud pontino: la Polizia sottopone ai domiciliari un 27enne.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 14-01-2021 ore 09:36  Aggiornato: 21-01-2021 ore 09:28

Operazione antidroga “Game Over” nel sud pontino: gli agenti del Commissariato di Polizia di Gaeta, assieme ai colleghi del Commissariato “Secondigliano” di Napoli, sottopongono alla misura cautelare degli arresti domiciliari un pregiudicato di 27 anni del capoluogo campano. L’operazione “Game Over”, lo ricordiamo, lo scorso anno permise di sgominare una banda di spacciatori attiva tra Gaeta, Formia e Napoli.

“Si tratta di un giovane già coinvolto nell’indagine del Commissariato del sud pontino denominata Game Over, che lo scorso anno permise di sgominare una banda di spacciatori attiva tra Gaeta, Formia e Napoli: il 27 enne, nella circostanza, fu sottoposto alla misura cautelare dell’Obbligo di dimora a Napoli.

A far aggravare la sua posizione sono state le continue violazioni agli obblighi imposti dall’autorità giudiziaria: l’ultima risale allo scorso 4 gennaio allorquando, nonostante il divieto di uscire di casa nelle ore serali e notturne, l’uomo è stato sorpreso, di notte, dagli agenti del Commissariato Secondigliano in strada, insieme con altri pregiudicati.

Il Tribunale di Cassino ha pertanto inasprito la misura cautelare e disposto nei suoi confronti gli arresti domiciliari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login