Operazione “Via del Mare”, sgominati i capi di due clan rivali: 6 arresti e perquisizioni sul litorale romano.

Cronaca  

Pubblicato 14-05-2019 ore 09:36  Aggiornato: 15-05-2019 ore 13:41

Operazione “Via del Mare”, sgominati i capi di due clan rivali che si stavano da tempo fronteggiando a colpi d’arma da fuoco per l’egemonia del territorio: 6 arresti e numerose perquisizioni sono state eseguite in provincia di Roma, in particolare tra Acilia, Ostia e Dragona. La Polizia – su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma – ha dato esecuzione a 6 misure cautelari in carcere emesse dal Gip del Tribunale capitolino per tentato omicidio, sequestro di persona, porto abusivo di armi da sparo, esplosione di colpi di arma da fuoco in luogo pubblico e lesioni personali aggravate.

“Dalle prime ore di questa mattina – recita una nota della Polizia – è in corso un’operazione di Polizia Giudiziaria sul litorale romano, nei territori di Acilia, Ostia, Dragona e Dragoncello, volta a scardinare due organizzazioni criminali, attraverso l’arresto dei loro capi, che si stavano da tempo fronteggiando a colpi d’arma da fuoco per l’egemonia territoriale.

La Squadra Mobile di Roma, coadiuvata da personale del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, dell’U.P.G.S.P. e da unità Cinofile, sta eseguendo 6 misure cautelari e diverse perquisizioni, emesse dal G.I.P. del Tribunale di Roma, su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia capitolina, nei confronti di due noti gruppi rivali, l’uno collegato alla criminalità romana, l’altro a quella di matrice campana, attivi nel controllo dello spaccio di sostanze stupefacenti tra Acilia, Ostia e Dragona”.

I particolari saranno divulgati alle 12.00 di questa mattina in un incontro che si terrà presso l’Ufficio del Procuratore Vicario della Repubblica di Roma, il Dottor Michele Prestipino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto729 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login