Processo Aprilia Multiservizi, reati prescritti per i 7 ex dirigenti

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 10-01-2019 ore 15:45  Aggiornato: 17-01-2019 ore 15:32

Processo sulla maxi evasione tributaria dell’Aprilia Multiservizi, arriva la prescrizione per tutti e sette gli imputati. L’ultimo round si è svolto ieri presso il Tribunale di Latina. Coinvolti gli ex presidenti Salvatore Messere e Massimo Bortolameotti, gli ex commissari Felice Palumbo e Palmarino Salvini e gli ex direttori generali della municipalizzata Carla Amici, Riccardo Mignani e Amedeo Avenale. I fatti contestati risalgono al 2008. Il pm ha  chiesto il non luogo a procedere per prescrizione dei reati. In questi anni dopo i numerosi rinvii si è arrivati ad un nulla di fatto. Su cosa accadde nella gestione dell’azienda speciale del Comune di Aprilia non si saprà mai.  

I setti imputati erano accusati di omissione di versamento dei contributi previdenziali, false comunicazioni in bilancio, parziale evasione Iva e Irap dal 2003 al 2007, per un’evasione presunta di 23 milioni di euro. Inoltre a Savini e Avenale era contestato  anche l’omissione di versamento delle ritenute Irpef. Ieri è arrivato invece il proscioglimento per intervenuta prescrizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 886  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login