HomeArchivio CronacaQuattro auto in fiamme lo scorso 24 luglio in un parcheggio condominiale...
spot_img

Quattro auto in fiamme lo scorso 24 luglio in un parcheggio condominiale di via Cesare Battisti, a Sabaudia: arrestato un 57enne del posto.

Articolo Pubblicato il :

Rintracciato il presunto autore dell’incendio dello scorso 24 luglio a Sabaudia, quando quattro auto vennero distrutte dalle fiamme in un parcheggio condominiale di via Cesare Battisti. I Carabinieri della Stazione di Sabaudia – su disposizione del Sostituto Procuratore Giuseppe Miliano, che ha diretto l’indagine – hanno identificato ed arrestato un 57enne del posto, già gravato da precedenti di polizia; ora, si trova ristretto presso la casa circondariale di Frosinone.

“I Carabinieri della Stazione di Sabaudia hanno ricostruito gli eventi incendiari avvenuti nella notte tra il 23 ed il 24 luglio scorso, allorquando è sono andate distrutte le auto in sosta all’interno di un’area condominiale nella centralissima via Cesare Battisti.

Già nell’immediatezza dei fatti i militari, intervenuti sul posto, hanno avviato le indagini raccogliendo ogni elemento utile senza tralasciare alcuna ipotesi investigativa. Dopo aver appurato che non vi erano collegamenti tra le vittime, gli accertamenti si sono concentrati sull’identificazione del reo, atteso il grave allarme sociale suscitato dall’evento.

Subito i militari sono riusciti ad individuare il reo, già conosciuto dalle forze di polizia, permettendo quindi di escludere ogni altra ipotesi delittuosa, permettendo ai Carabinieri, in tempi brevissimi, di restituire una risposta efficace e risolutiva alle legittime richieste di sicurezza dei cittadini.

L’uomo, espletate le formalità di rito, è stato tradotto condotto presso la casa circondariale di Frosinone, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Latina.

L’attenzione del Comando Provinciale Carabinieri di Latina rimane alta e costante sull’intero territorio di competenza – si legge nella nota diffusa dai Carabinieri – al fine di fornire una risposta concreta ed incisiva alle legittime pretese di ordine e sicurezza pubblica avanzate dai cittadini, specie per quanto concerne la tutela ed il rispetto delle misure per fronteggiare i reati predatori, lo spaccio di sostanze stupefacenti, specie tra i giovani, nonché per assicurare il controllo del rispetto delle prescrizioni in materia di contenimento della pandemia da Coronavirus.

Pertanto continueranno con assiduità i servizi di prevenzione e contrasto svolti dall’Arma dei Carabinieri, affiancando alla capillare perlustrazione del territorio una continua e attività info-investigativa, contattando commercianti e cittadini al fine di acquisire quante più notizie utili per prevenire il ripetersi dei reati ed assicurare alla giustizia gli autori di quelli già perpetrati: è difatti fondamentale la collaborazione di tutti, non solo degli addetti ai lavori, ma anche e soprattutto della cittadinanza la quale è invitata a segnalare al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione dubbia di cui venga a conoscenza”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE