HomeArchivio Spettacolo e Cultura"Raccontiamo le mafie. Riconoscerle e combatterle", un incontro ad Aprilia
spot_img

“Raccontiamo le mafie. Riconoscerle e combatterle”, un incontro ad Aprilia

Articolo Pubblicato il :

L’associazione “Reti di Giustizia-il sociale contro le mafie” ha organizzato per di sabato 3 giugno 2017, a partire dalle ore 17,00, presso i locali della Biblioteca comunale di Aprilia-Sala Ragazzi, sita in L.go Marconi, un incontro pubblico dal titolo “Raccontiamo le mafie. Riconoscerle e combatterle” per cercare di capire insieme come individuare le mafie e la cultura mafiosa, dove “cercarle” nella realtà che viviamo e che ci circonda e nelle notizie che quotidianamente leggiamo.

L’associazione “Reti di Giustizia-il sociale contro le mafie” ritiene sia necessario e fondamentale che ognuno impari a sviluppare quegli strumenti che aiutano a comprendere i fenomeni mafiosi laddove questi più crescono e si radicano attualmente (ad esempio, nelle amministrazioni pubbliche, negli appalti e subappalti, in determinati settori industriali etc…) al fine di abbandonare quell’inconsapevolezza che è funzionale al mantenimento di una situazione di passività generale –il che lascia, peraltro,spazio a chi strumentalizza questi temi per fini ultronei – e rende la società permeabile ad ogni livello all’azione della criminalità organizzata; questa, infatti, non può che combattersi con la conoscenza, una conoscenza più diffusa e capillare possibile e il pensiero critico.

Confidiamo in una grande partecipazione della cittadinanza, la quale, ovviamente, sarà libera di porre domande ai relatori.

All’incontro interverranno il Dr. Giuseppe De Matteis – Questore di Latina, Attilio Bolzoni – Giornalista de La Repubblica e ideatore del blog Mafie, Andrea Palladino – Giornalista de Il Fatto quotidiano e autore di inchieste, Graziella Di Mambro – Giornalista di Latina Editoriale Oggi, Fabrizio Marras – Presidente dell’Associazione “Reti di giustizia-il sociale contro le mafie” e sarà moderato da Irene Giusti dell’ Associazione “Reti di giustizia-il sociale contro le mafie”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE