Rapine alla Conbipel di Aprilia e alla Asl di Ardea: catturato il rapinatore seriale.

Cronaca  

Pubblicato 25-04-2017 ore 11:00  Aggiornato: 26-04-2017 ore 16:37

Rapine alla Conbipel di Aprilia e alla Asl di Ardea: alle prime luci dell’alba i Carabinieri del Reparto Territoriale di Aprilia sono riusciti a catturare il rapinatore seriale. Si tratta di un noto pregiudicato di Anzio, R.M. di 38 anni, scovato – dopo mesi di indagini – nel suo covo, nella frazione di Lavinio. Secondo quanto accertato dai militari della Stazione di Campoverde, che hanno lavorato sul caso assieme ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile – sarebbe lui l’autore di almeno cinque rapine a mano armata: 3 messe a segno tra il 2016 ed il 2017 alla Conbipel di Aprilia, sulla Pontina, e di altri due colpi a danno della Asl del Comune di Ardea. Il 38enne, questa mattina all’alba, è stato tratto in arresto – in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Latina – e condotto in carcere a Velletri.

In particolare il 38enne si sarebbe reso responsabile di tre rapine alla Conbipel di Aprilia, sulla Pontina: la prima consumata il 3 ottobre 2016 e che fruttò circa 7mila euro; la seconda il 7 novembre 2016, quando vennero portati via 11mila euro. La terza rapina, sempre alla Conbipel, l’avrebbe messa a segno il 5 gennaio 2017: colpo che fruttò circa 8mila euro.

L’arrestato, sarebbe responsabile anche delle tentata rapina dell’11 febbraio 2017 e della rapina del 17 febbraio 2017 ai danni della Asl di ardea, che fruttarono solamente 400 euro.

“L’arresto – si legge nella nota stampa dei Carabinieri – è stato possibile grazie ad un’attenta attività di analisi non solo dei singoli eventi, ma anche del profilo del malvivente, già noto alle forze dell’ordine. il modus operandi, l’imprevedibilità e la pericolosità dell’uomo (che agiva sempre con volto travisato ed armato di pistola) hanno reso necessari numerosi appostamenti e pedinamenti anche notturni finalizzati non solo alla cristallizzazione di schiaccianti elementi probatori, bensì anche alla localizzazione del covo del rapinatore, stanato finalmente nella nottata odierna”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 6518  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login