fbpx
HomePoliticaRegione Lazio - Istituite le Palestre della salute, grazie a un emendamento...
spot_img

Regione Lazio – Istituite le Palestre della salute, grazie a un emendamento del consigliere PD Salvatore La Penna

Articolo Pubblicato il :

Accolto l’emendamento del Consigliere regionale PD, Salvatore La Penna, sull’istituzione delle “Palestre della Salute”. “Si tratta di strutture – spiega La Penna – che,  oltre ad ospitare le attività ordinarie, sono idonee ad accogliere persone con patologie croniche non trasmissibili stabilizzate. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i medici del Servizio Sanitario Nazionale  a prescrivere esercizio fisico al cittadino con cronicità”.

Tali programmi  sono svolti nell’ambito di strutture, pubbliche o private, che assumono la denominazione di “palestre della salute” a seguito di procedura di riconoscimento ed iscrizione nell’apposito elenco regionale, sulla base di precisi requisiti strutturali e professionali.

La nota del Consigliere La Penna

Con il Collegato votato la notte scorsa abbiamo inserito dentro un impianto normativo l’istituzione delle “Palestre della Salute”. È stato accolto il contenuto di un mio emendamento, presentato di concerto e in collaborazione con l’Assessore alla Sanità Alessio D’Amato. Si tratta di strutture già sperimentate in alcune regioni con positivi risultati in termini di prevenzione e promozione della salute. Le palestre della salute, oltre ad ospitare le attività ordinarie, presentano appositi requisiti – identificati dalla Regione – che le rendono idonee ad accogliere persone con patologie croniche non trasmissibili stabilizzate (cardiopatici, broncopneumopatici, diabetici, nefropatici ecc.) nello svolgimento di programmi di esercizio fisico prescritti dal medico. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i medici del SSR a prescrivere esercizio fisico al cittadino con cronicità affinché, dopo le opportune valutazioni, questi possa affiancare alla terapia medica in atto anche l’esercizio fisico con dosaggi correttamente individuati. Tali programmi  sono svolti nell’ambito di strutture, pubbliche o private, che assumono la denominazione di “palestre della salute” a seguito di procedura di riconoscimento ed iscrizione nell’apposito elenco regionale, sulla base di precisi requisiti strutturali e professionali.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE