Rio Martino, il Presidente Medici: “La Regione faccia il bando per il gestore del porto, gli operatori meritano risposte”.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 12-02-2019 ore 13:50  Aggiornato: 19-02-2019 ore 13:49

“La Regione faccia il bando per il gestore del porto di Rio Martino, gli operatori economici meritano risposte”: a parlare è il Presidente della Provincia di Latina, Carlo Medici. “Bisogna assolutamente accelerare i tempi nella predisposizione e pubblicazione del bando, per individuare il gestore del porto turistico di Rio Martino, per poterlo consegnare agli operatori – sottolinea – che attendono da troppo tempo la realizzazione dell’opera”. L’invito è stato rivolto alla Regione. Carlo Medici negli ultimi mesi, oltre ad avere incontrato gli operatori dell’area, ha più volte sollecitato un incontro con tecnici e dirigente della Regione Lazio, per affrontare la questione. “La Provincia – ha spiegato Medici – ha portato a termine tutto quanto era di sua competenza”.

“Le relazioni tecniche dei nostri uffici – prosegue – confermano come abbiamo svolto il lavoro che ci competeva per arrivare alla realizzazione di un progetto che è di fondamentale importanza per il comprensorio di Rio Martino e dei borghi che insistono su quell’area del litorale. La nascita del porto turistico, opera attesa da quasi dieci anni, rappresenterebbe per gli operatori economici di Borgo Grappa e della Marina un elemento fondamentale per rilanciare concretamente l’economia ed il turismo dell’intera area. Per questa ragione ritengo assolutamente essenziale ridurre al minimo i tempi per arrivare a questo risultato.

La Regione Lazio deve predisporre, quanto prima, il bando per individuare il soggetto che dovrà gestire la struttura nautica di Rio Martino, opera già esistente in parte: vista la sua futura qualifica di ‘porto turistico’ a tutti gli effetti la competenza è decisamente regionale. Avviare finalmente l’iter per scegliere il gestore – conclude il presidente della Provincia – consentirà di dare subito risposte certe agli operatori economici dell’area che, a ragione, chiedono che il progetto sia portato a termine”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto323 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login