Riparte l’edilizia pubblica: la Regione Lazio finanzia l’Ater di Latina. Intervento a Terracina da 7 milioni di euro.

Archivio Altre Notizie  

Pubblicato 06-06-2020 ore 13:06  Aggiornato: 13-06-2020 ore 12:59

Riparte l’edilizia residenziale pubblica: la Regione Lazio finanzia l’Ater di Latina con 7 milioni di euro che verranno utilizzati per la città di Terracina con un piano di intervento di abbattimento di due palazzine degli anni ‘40 con 12 alloggi e di ricostruzione per 40 unità abitative. I fondi verranno utilizzati anche per riqualificazione dell’area.

Il progetto è stato illustrato ieri in conferenza stampa presso la sede dell’Ater di Latina di via Curtatone. Era presente l’assessore regionale Massimiliano Valeriani, i consiglieri regionali: Enrico Forte, Salvatore La Penna, Giuseppe Simeone e Gaia Pernarella. Il commissario straordinario dell’ Ater Latina, Marco Fioravante, ha illustrato il piano di intervento.

L’assessore regionale Valeriani ne ha definito il quadro di riferimento dell’investimento da sette milioni di euro di cui 5 milioni 385mila di finanziamento statale. L’assessore ha sottolineato anche il particolare pregio dell’intervento è la riqualificazione di un’area dentro un contesto urbano come quello di Terracina a ridosso del lungomare.

SCHEDA INTERVENTO TERRACINA

Riferimento normativo:

Delibera Cipe 127/2017: Attuazione programmi integrati di edilizia residenziale sociale

 

Graduatoria:

Secondo progetto riconosciuto in assoluto (primo Comune di Roma), primo tra le Ater del Lazio (Determina Regione Lazio del 13/5/2020)

 

INTERVENTO

Ubicazione: Comune di Terracina (Lt)

Proponente: Ater Latina

 

Tipologia: demolizione di due fabbricati risalente al 1947 (progettati nel 1944 per ospitare i senza tetto) e loro ricostruzione. Da 12 unità abitative (6 sei ogni blocco) si passerà a 40.

 

Impatto ambientale: trattandosi di demolizione e ricostruzione l’intervento è a zero consumo di suolo: realizzazione antisismica, ottimizzazione energetica, zero barriere architettoniche

 

Spazi collettivi: al piano terra dei nuovi immobili verranno messi a disposizione spazi con funzioni sociali aperti a tutti i cittadini. Il progetto prevede la sistemazione della corte con servizi di quartiere come un’area giochi.

 

Collocazione: via Giacomo Leopardi angolo via San Rocco, a 200 metri da viale della vittoria e 400 metri dal lungomare

 

Decoro urbano e sicurezza: nell’area oggetto di intervento sono presenti volumi abusivi in condizioni fatiscenti con presenza di eternit

 

Antropologia: Terracina è un comune ad alta densità abitativa , ci sono 346 richieste di assegnazione di alloggi Edilizia residenziale pubblica (Erp)

 

Stato degli immobili ad oggi: Già in una relazione del 26 settembre del 1961 si segnalava: “la fortissima umidità causata da infiltrazioni capillari nel vespaio che rendeva i due immobili quasi completamente inabitabili”

 

Investimento: totale 7 milioni di euro, di cui Ater (30%) 1.615.000, finanziamento statale 5.385.000.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login