HomeArchivio Spettacolo e CulturaSuccesso per il Concerto di Natale dell'Istituto Gramsci di Aprilia
spot_img

Successo per il Concerto di Natale dell’Istituto Gramsci di Aprilia

Articolo Pubblicato il :

Come tradizione , martedì 17 dicembre si è svolto il Concerto di Natale dei ragazzi del Corso ad indirizzo Musicale dell’istituto presso la Chiesa Arcipretale di San Michele Arcangelo e Santa Maria Goretti di Aprilia.

Garbatissima introduzione   alla serata a cura del Prof.  Alessandro Carlomagno, che ha ringraziato tutta la comunità scolastica, il nuovo Dirigente Prof.ssa Floriana Vinci, i suoi collaboratori la vicepreside Maestra Silvana Iuliano, Il vicario Prof. Moreno Pasqualone, le referenti di plesso Elisabetta Piccolo , Caterina Di Dio, Silvia Venturelli per l’encomiabile lavoro che quotidianamente svolgono per la scuola. Ha ringraziato, per l’ospitalità il parroco Don Franco Marando, , l’Assessore alla Pubblica Istruzione Elvis Martino, Il Presidente della commissione cultura Federico Cola,  per  la presenza   gli ex presidi  Maria Nostro e Giorgio Giusfredi consigliere comunale, per il  supporto le collaboratrici scolastiche e ringraziato  tutto il personale ATA.

Un pensiero particolare agli ex allievi presenti e non,  il cui affetto è una  grande testimonianza  del lavoro svolto negli anni.

I nostri ragazzi con i canti, i brani musicali che  si susseguiranno, presentati dalla ex allieva Elisa Quartuccio,vogliono annunciare l’imminenza della Festa del Cuore , introducendoci nel magico clima natalizio. Una serata speciale  anche per il messaggio  che i nostri ragazzi , con semplicità, ma profondo sentimento vogliono portare a tutti noi. Leggo ,a compendio di tutte quelle scritte dai ragazzi , una poesia dell’alunno Simone Mannetta della classe 1G:

 

“Per me Natale è una gioia immensa,

non si copra, non si vende,

ma sta sempre trai cuori della gente.

Per i poverelli,

spero che il bambinello cresca dentro il loro cuore,

indipendentemente dal colore:

giallo. nero, marrone, bianco,non esiste “ razza pura”.

I poveri migranti sono in mezzo al mare urlanti,

e spero che Gesù  nasca anche laggiù:

nel blu più profondo.

E statemi a sentire, cara gente buona,

desidero che il Bambin  Gesù vada a trovare

anche i più potenti e prepotenti

in modo che la pace e la serenità

portino il mondo in un gioioso girotondo.”

 

 

Apertura della serata  in grande stile con il  Coro costituito dagli alunni della classe 1G, supportato da alcuni allievi delle classi 2 e 3G, preparato e diretto dalla Prof.ssa  di Musica Cinzia Adele Milluzzo , ha accolto un gremito pubblico  che si era  riunito in attesa  del tradizionale Concerto di Natale, tenuto dagli alunni del corso ad indirizzo musicale  dell’istituto.

 Come scenario, la suggestiva  Chiesa Arcipretale di San Michele Arcangelo e Santa Maria Goretti. 

 Le voci dei bambini del coro hanno commosso e divertito con un programma ricco dal Niño d’amor al  Babbo Natale Rap, alla Filastrocca di Natale  e chiudendo con Carol of the Star.

Il suono di flauti, violini trombe, tastiere,  percussioni, hanno fatto echeggiare per le navate della chiesa le note dei brani orchestrali  della“Pomp and Circumstance  Marchdi E. Elgar trascritta e diretta

dalla Prof. ssa Roberta Barbera docente di flauto traverso, e  del brano  “ Musica  sull’acqua” di  Georg Friederich Handel, diretto dal Prof. Stefano Catena , docente di tromba. 

 

Leonardo Santoni,alunno della Prof.ssa  di pianoforte Patrizia Ercoli, ha fatto commuovere   tutti suonando sull’organo della chiesa l’Ave  Maria di Franz Schubert. 

 

Grande l’energia trasmessa  dal duo di flautisti Alessandro Bravata’ e Damiano Scaraggi, nell’aria     

La regina della notte” tratta dall’opera il Flauto  magico di W. A. Mozart. Una performance di altissimo livello solo dopo due anni di studio.

L’ensemble di flauti delle classi  2 e 3G ,  diretti dalla Prof.ssa Roberta Barbera si sono esibiti nel  Gloria in Excelsis Deo  di E. Mahler e un Medley di canzoni  natalizie.

 Il gruppo delle trombe  dirette dal Prof. Stefano Catena delle classi 2 e 3 G  ha partecipato  con i brani di

  1. Proust_ Le Roi s’avance e Palais d’ete,  mentre di A. Menken _Can you feel the love tonight e Friend like me.

I violinisti della classe 2G  , seguiti dalla Prof.ssa Cecilia Iacomini  si sono cimentati in  Start the show di Blackwell accompagnati  dai pianisti Gabriele Pellone, Giovelisa Gagliardi,mentre i  violinisti di 3G accompagnati  al pianoforte da   Gabriele Perrina , nel   canto tradizionale Americano_Pick a bale of cotton.

Riuniti tutti insieme flauti, violini e percussioni hanno proposto  il Tourdion di G. Maneirio  brano rinascimentale particolarmente suggestivo con l’accompagnamento pianistico della ex allieva Sabrina Zaccaretti .

 

Nel concerto di quest’anno è stato  inserito il lavoro di Gianni Rodari.

Scrittorepedagogistagiornalista e poeta italiano, specializzato in letteratura per l’infanzia e tradotto in molte lingue. Unico vincitore italiano del prestigioso Premio Hans Christian Andersen nel 1970 fu uno fra i maggiori interpreti del tema “fantastico” nonché, grazie alla Grammatica della fantasia del 1973, sua opera principale, uno fra i principali teorici dell’arte di inventare storie.

Dal 23 ottobre 2019 sono iniziati ufficialmente i festeggiamenti per l’anniversario dei 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari. In tutta Italia  tantissime le  manifestazioni  per mantenere vivo il suo ricordo e il suo lavoro. A chi di noi, almeno una volta  durante l’infanzia, non sono state raccontate le sue storie?

 

La musica incontra la poesia e la poesia la musica.

L’ I.C. Gramsci  ha voluto sottolineare  questo momento con il progetto Parole e Musica, collaborazione tra il Progetto Lettura dell’ istituto e il Corso ad Indirizzo Musicale.

Come l’arte veicola le emozioni? In questo caso poesia e musica veicolano le emozioni con il linguaggio che gli è proprio.

 Grande sinergia tra le docenti Barbara Pedrazzi  di Lettere e Patrizia Ercoli di Pianoforte, che con il loro entusiasmo hanno condiviso il progetto con altre docenti  di lettere della scuola secondaria: Lucia Decinti, Vincenza Mastropasqua, Beatrice Cangelosi, Cinzia Pedrazzi e gli  alunni delle classi  1A  : Ecobae SaraLarisa, Singh Damanjot,  1C: Andrei Amariei, Fazio Riccardi ,Chiara Alastra,Antonio Truocchio, 3F : Ethan Colacino , Condrache Elisa, Condrache Emilian,  Giulia Esposito,2C:  Ambra Marsili .

Tre filastrocche di Gianni Rodari, Mal di Pancia cromatico, Gavottina delle stelle , Sogno di Menestrello  musicate da G. Piazza  sono state  declamate e poi riproposte in chiave musicale  da un ensemble diretto dalla Prof.ssa Patrizia Ercoli che ne ha curato l’arrangiamento.

 Christian Bruno,un Pinocchio in carne ed ossa, della classe 2D, accompagnato  dal sottofondo musicale del Pinocchio di Carpi colonna sonora dell’omonimo sceneggiato di Comencini , suonato dalla pianista Mariagrazia Celeste Morabito della classe 1G.

Christian si è aggirato tra i banchi della chiesa recitando da attore consumato, in  modo meraviglioso e spiritoso , la Filastrocca di Pinocchio di Collodi per sottolineare il momento di solidarietà  che ci fa riflettere soprattutto in questo periodo .

 

“ Qui comincia, aprite l’occhio,

l’avventura di Pinocchio,

burattino famosissimo

per il naso arcilunghissimo.

Lo intagliò Mastro Geppetto,

falegname di concetto

ma più taglia – strano caso! –

e più lungo cresce il naso.

Lavorando poi di fino

fa le mani il burattino

che ipso facto  dalla zucca

gli rapina la parrucca.

Anche i piedi fa al monello

il paziente vecchierello

e schivando i colpi bassi

gli insegnava i primi passi.

Ma Pinocchio infila l’uscio

– Salve, – strilla, – io me la sguscio!

e Geppetto invan minaccia:

– Torna subito birbaccia!

Per disdetta in mezzo al vicolo

sta un gendarme a perpendicolo

che pel naso te lo acciuffa

e severo lo rabbuffa.

Per salvarsi quello inventa

che il patrigno lo tormenta:

“Son scappato, gente buona,

perché il brutto mi bastona!…

La bugia fa un triste effetto:

in prigion ci va Geppetto,

accusato là per là

di sevizie e crudeltà.”

 

La serata si è conclusa con un fuori programma  dei ragazzi della classe 3G che hanno voluto salutare Lavinia e Carlo Alberto  che  si trasferiranno  con la famiglia.

 Una frase incisa nei loro cuori “sei una persona speciale , non lo dimenticare mai.”

 

 Tanti i complimenti del Dirigente scolastico Prof.ssa Floriana Vinci,  nuova al mondo dei concerti del Corso ad indirizzo musicale della Gramsci, la quale ha ringraziato i docenti  di strumento e  tutti i docenti  per la professionalità e l’attenzione dimostrata  verso gli alunni. Ha ringraziato e salutato   collaboratori, genitori,personale ATA,  il Parroco per l’ospitalità e poi ha ceduto la parola all’Assessore Elvis Martino, ex allievo dell’istituto.

 

L’assessore Elvis Martino si è unito ai saluti complimentandosi con i docenti per il grande lavoro svolto,  augurando buone feste e  guardando il presepe esposto in chiesa ha ricordato  che  “tutti dobbiamo auspicare allo spirito natalizio e  ai valori  fondamentali  della famiglia .”

 

Si, ricordiamoci che il Natale è la festa della famiglia, non smettiamo mai di ascoltare i ragazzi e proviamo sempre ad entrare nel loro  fantastico mondo.

  Un grande saluto anche da parte del Parroco Don Franco , che ci  ospita con tanto piacere.

 Il 2019 volge alla fine e ringraziamo, salutiamo e auguriamo buone feste a tutti.

 

 Siete tutti invitati al prossimo OPEN DAY presso la sede centrale di Vi Marco Aurelio , 18 –

in cui il 16 gennaio si svolgerà  il secondo appuntamento per conoscere , apprezzare e scegliere la nostra scuola, che è fatta di persone SPECIALI.

Si ringraziano gli addetti della Multiservizi per la collaborazione.

 BUON NATALE!!!!!!!

 

 

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE