Superlega, la Top Volley Cisterna cede all’Nbv Verona

Archivio Sport  

Pubblicato 11-01-2021 ore 10:10  Aggiornato: 18-01-2021 ore 09:58

Superlega – La Top Volley Cisterna non riesce a dare una scossa a questa stagione segnata da risultati costantemente negativi. I pontini cedono in tre set all’NBV Verona con tanti errori e poca incisività, cedendo nei momenti decisivi, come nel terzo parziale dove Szwarc e compagni sembravano in grado di riaprire il match. Con 16 punti (94% in attacco) il centrale Tobias Krick è stato il miglior realizzatore per i pontini, al secondo posto l’altro centrale Szwarc (12 punti e 61%) mentre per Verona Jensen ne ha totalizzati 17 con il 45%.

Senza Seganov impegnato con la Bulgaria e con Tillie ancora in ripresa dopo l’infortunio alla caviglia, in avvio Kovac propone Sottile in regia con Sabbi opposto, di banda Cavuto e Randazzo, al centro Szwarc e Krick con Cavaccini libero, poi nel corso della partita il tecnico dei pontini ha ridisegnato la squadra proponendo Szwarc opposto al posto di Sabbi e cambiando Tillie con Randazzo. Dall’altra parte della rete i veronesi si sono presentati senza Asparuhov, anche lui con la Bulgaria, e con il palleggiatore Spirito infortunato, al suo posto ha giocato l’ex Peslac.

Boban Kovac (coach Top Volley Cisterna): «Abbiamo giocato contro una Verona a pezzi, senza il primo palleggiatore, non so cosa dire, potrei dire solo cose banali: tiriamo fuori con muro a uno, errori con la ricezione buona, errori dopo una buona difesa. La delusione è tantissima ma anche l’arrabbiatura, parliamo sempre di paura di fare errori ma basta, è una scusa stupida perché gli altri non mi pare che abbiano paura».

Milan Peslac (palleggiatore NBV Verona): «Arrivavamo da una settimana difficile, l’infortunio di Spirito ci ha spaventati, siamo stati bravi a giocare con la testa prendendoci la vittoria. Ho giocato qui lo scorso anno e sono certo che questa squadra non merita questa classifica: noi siamo stati bravi a fare il nostro compito. Kaziyski? È un esempio, ti dà una mano in tutto».

La Top Volley Cisterna cede il primo set (23-25) dopo aver annullato due set point al termine di un parziale piuttosto combattuto e giocato sempre sul filo dell’equilibrio praticamente fino alla fine. Tanti errori da una parte e dall’altra: alle cinque battute sbagliate della Top risponde Verona con sei errori dalla linea dei nove metri. Dopo un avvio a elastico (10-12, 16-18 e 18-20) nel finale di set si decide tutto: dal 20-21 Verona si stacca e arriva a +3 con Kaziyski al servizio, la Top annulla due palle set e poi sul 23-24 un pasticcio permette ai veronesi di prendersi il parziale 23-25.

La Top Volley Cisterna perde anche il secondo spicchio di partita (22-25), ancora tanti errori al servizio (6), un solo ace e un attacco di squadra al 34% contro il 44% degli ospiti. L’avvio è tutto dei pontini che partono benissimo (6-1) e l’approccio è incisivo sia con il servizio sia con il muro, due fondamentali che di fatto proiettano Cisterna avanti fino al 14-10 (+4). La Top improvvisamente si spegne, Verona ringrazia e riesce a ricucire (15-15) sorpassando fino al 16-19: Kovac prima mette in campo Tillie per Randazzo poi chiama il time-out, sostituisce Sabbi con Onwuelo ma Cisterna continua a sbagliare in attacco (16-20) e fallosa al servizio (17-21). Verona arriva fino al 20-24, Cisterna annulla due set point ma cede a Kaziyski che da posto quattro trova il 22-25.

Cisterna cede anche nell’ultimo spicchio di partita in cui Kovac ridisegna la Top Volley con Sottile in palleggio opposto a Szwarc, di banda Cavuto e Tillie, al centro Rossi e Krick con Cavaccini libero. L’avvio è ancora una volta equilibrato (6-5, 8-7, 9-9) e così giocando punto a punto si arriva fino al 14-14 quando è la squadra di casa a imprimere il primo strappo trascinata da Szwarc: prima 16-14, 18-15 e poi 21-19. Cisterna si brucia il vantaggio (21-21) e sul 23-22 Kaziyski sale in cattedra con tre punti realizzati e porta i suoi alla vittoria praticamente da solo (23-25).

TOP VOLLEY CISTERNA – NBV VERONA 0-3

TOP VOLLEY CISTERNA: Cavuto 3, Cavaccini (lib.), Sottile, Tillie 2, Rossato ne, Sabbi 11, Rossi 4, Onwuelo, Rondoni ne, Randazzo 3, Krick 16, Szwarc 12. All. Kovac

NBV VERONA: Kaziyski 7, Magalini ne, Caneschi, Peslac 3, Aguenier 7, Jensen 17, Spirito ne, Jaeschke 15, Zanotti ne, Donati (lib.) ne, Bonami (lib.). All. Stoytchev

Arbitri: Saltalippi, Santi

Parziali: 23-25 (29′), 22-25 (30′), 23-25 (30′)

Note: Top Volley Cisterna: ricezione 63% (41%), attacco 50%, aces 3 (err. batt. 16), muri pt. 3;

NBV Verona: ricezione 67% (41%), attacco 48%, aces 2 (err. batt. 14), muri pt. 6.

MVP: Kaziyski (NBV Verona)

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Condividi

You must be logged in to post a comment Login