HomeArchivio CronacaTerreni incolti lasciati al degrado con rifiuti e immondizie: la Polizia Locale...
spot_img

Terreni incolti lasciati al degrado con rifiuti e immondizie: la Polizia Locale di Lanuvio eleva oltre 70 verbali. Verbali per 30mila euro.

Articolo Pubblicato il :

Terreni incolti lasciati al degrado con rifiuti e immondizie: la Polizia Locale di Lanuvio dall’inizio di questa stagione estiva, negli ultimi due mesi, ha  elevato oltre 70 verbali per un importo totale di oltre 30mila euro. Assieme al Comune e alla Protezione Civile, la Municipale è al lavoro per la  tutela del territorio e per stanare gli incivili. L’attività di controllo ha portato ad individuare oltre 70 terreni incolti lasciati al degrado e in violazione delle ordinanze sindacali. La Protezione Civile Comunale negli ultimi mesi è stata impegnata nello spegnimento di incendi, le cui cause appaiono essere proprio l’incuria e l’accumulo di rifiuti nei terreni.

“L’operazione di controllo è stata fortemente richiesta dal sindaco Andrea Volpi e dall’assessore all’ambiente Simone Santilli, ed è stata svolta dai Caschi Bianchi Lanuvini diretti dal Comandante Sergio Ierace. – spiega la nota del Comune – Diversi, infatti, sono stati negli ultimi mesi gli interventi eseguiti dalla Protezione Civile Comunale impegnata nello spegnimento di incendi che hanno colpito il territorio, le cui cause appaiono essere proprio l’incuria e l’accumulo di rifiuti.

Nei terreni segnalati dai cittadini e dalla Protezione Civile i controlli eseguiti dalla Polizia Locale di Lanuvio hanno portato all’elevazione di oltre 70 verbali negli ultimi due mesi per un importo totale di oltre 30.000 euro. Dagli accertamenti eseguiti sono state colpite persone fisiche, società e ditte individuali.

Le infrazioni riscontrate sono sempre le stesse: terreni privi di fasce di rispetto frangifuoco e abbandonati, con rifiuti e immondizie varie gettate da coloro che tentano di eludere le norme sulla raccolta differenziata e ancor di più sul pagamento della Tari”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE