fbpx
HomePoliticaUniti per Aprilia: Depuratore di via Crati, una storia infinita di sole...

Uniti per Aprilia: Depuratore di via Crati, una storia infinita di sole promesse

Articolo Pubblicato il :

La borgata La Cogna tradita da un centrodestra che non mantiene le proprie promesse“: i coordinatori di Uniti per Aprilia, Gianfranco Caracciolo, Alessandro Mammuccari e Stefano Setini, intervengono sul mancato completamento dell’iter relativo alla definitiva attivazione del depuratore di Via Crati che, sottolineano, “Va avanti da oltre 30 anni e ancora non vede una fine“.

Nel corso dell’ultima campagna elettorale – proseguono i tre coordinatori di Uniti per Aprilia – il candidato alla Regione Lazio del centrodestra Francesco Rocca aveva promesso un intervento straordinario su Aprilia per quanto riguarda il risanamento delle periferie e tra questi un impegno risolutivo per la Cogna. Il Sindaco eletto nel corso della presentazione delle linee programmatiche aveva ribadito l’impegno assoluto del centrodestra sul tema periferia. Oggi nulla di tutto questo è accaduto e il malcontento è sempre più forte e all’orizzonte non sembrano esserci buone notizie.

La Cogna merita risposte e date certe per quanto riguarda la conclusione dell’iter e i suoi cittadini devono poter accedere alle infrastrutture che nel corso degli ultimi anni sono state completate. Come Uniti per Aprilia chiedono di più per questa parte importante del nostro territorio ovvero l’avvio di un piano pluriennale di riqualificazione delle strade, arredo urbano e riutilizzo degli spazi pubblici, perché la Cogna ha diritto a questi interventi. Infine, il Consorzio di Autorecupero a proprie spese ha predisposto un progetto per la rigenerazione di questa parte importante del territorio. Chiediamo al centrodestra di prendere atto del suo fallimento e cambiare passo iniziando a dare risposte certe”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE