Accoltellato nel parco ad Aprilia, l’aggressore si presenta in caserma

Archivio Cronaca  

Pubblicato 15-10-2019 ore 12:59  Aggiornato: 22-10-2019 ore 12:54

Si è presentato spontaneamente nel pomeriggio, presso la caserma di via Tiberio ad Aprilia, il 28enne accusato dell’accoltellamento avvenuto questa mattina al parco Luigi Meddi tra via Carducci e via Deledda. Il giovane era accompagnato dal suo avvocato. Ha alle spalle alcuni precedenti e il coinvolgimento nell’operazione Las Mulas. Per lui è scattata una denuncia per lesioni gravi. Il giovane aggredito, ormai fuori pericolo, è ancora ricoverato presso la clinica di Aprilia con una prognosi di 30 giorni. Ha già fornito la sua versione dei fatti ai carabinieri che ora proseguono con gli accertamenti. La lite sarebbe avvenuta per motivi passionali.

____________________________________________________________________

 

Litigano in pieno centro, poi si azzuffano fino a che uno dei due non accoltella l’altro: è accaduto oggi ad Aprilia attorno alle 12.15 nel parco pubblico “Luigi Meddi” di fronte alla scuola Grazia Deledda. Ferito gravemente, un 30enne di Aprilia. Il giovane al culmine della lite è stato attinto da un fendente al torace destro, sotto al polmone. Si è trascinato lungo la strada sanguinante fino a raggiungere il marciapiede dove è stato soccorso da alcuni passanti. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 e i carabinieri di Aprilia. Il 30enne è ricoverato presso la clinica cittadina, per fortuna non è in pericolo di vita. Dopo la zuffa, il responsabile dell’aggressione è riuscito a fuggire. Sul posto ha abbandonato una maglietta intrisa di sangue. I carabinieri hanno già raccolto alcune testimonianze. Visioneranno i filmati delle telecamere di zona, poi ascolteranno il ferito. Il responsabile dell’accoltellamento ha le ore contate.

A scatenare la lite probabilmente un movente passionale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto33878 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login