HomeArchivio Altre Notizie78° dello Sbarco alleato. De Angelis: "In giornate così emozionanti avverto tutto...
spot_img

78° dello Sbarco alleato. De Angelis: “In giornate così emozionanti avverto tutto l’orgoglio di essere il sindaco della Città di Anzio”

Articolo Pubblicato il :

78° dello Sbarco di Anzio. Il Sindaco Candido De Angelis, al Monumento ai Caduti: “In giornate così emozionanti avverto tutto l’orgoglio di essere il sindaco della Città di Anzio”.

“Il 22 gennaio è una giornata determinante e fondante della Città di Anzio, ringrazio tutte le Autorità presenti, l’Ambasciata Britannica che ha voluto patrocinare le celebrazioni, le Associazioni, i numerosi Sindaci presenti, i Consiglieri Regionali ed il Vicesindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale, Pierluigi Sanna, che ha portato i saluti del Sindaco di Roma, Roberto Gualtieri. Un saluto particolare ai Sindaci Luciano Bruschini ed Alessandro Coppola, rappresentato dal Vicesindaco di Nettuno, Alessandro Mauro ed al Veterano, sempre giovane, Harry Shindler. Il 25 aprile 2004 è stato il giorno più importante della mia vita da Sindaco, la Medaglia d’Oro al Merito Civile del Presidente Ciampi rappresenta il giusto riconoscimento per la nostra Comunità, per le sofferenze e per lo  sfollamento patito dai nostri Padri. È forte in noi il pensiero di questa giornata, che lega le Città di Anzio e Nettuno, che ci fa amare la pace e la democrazia. Purtroppo oggi non ci sono i giovani, dovrebbero essere loro i protagonisti di questa giornata; lo sono stati ugualmente con i due meravigliosi video che hanno realizzato, mi sono commosso anche oggi nell’ascoltare le parole del brano – Anzio, dove sarai – e nel vedere il pallone aerostatico sopra il Paradiso sul Mare, edificio simbolo di Anzio, che contiamo di iniziare a far rinascere entro fine anno. Così come mi sono commosso nel vedere la clip realizzata con l’Orchestra del Liceo Chris Cappell, uno dei migliori licei musicali d’Italia, con le immagini del centro cittadino distrutto e con le navi che sbarcavano. Per me sono momenti di grande identificazione personale. Complimenti a tutti per l’ottimo lavoro svolto. È forte in noi il pensiero di questa giornata ed il ricordo tramandato dai nostri genitori, che ci fa amare la pace e soprattutto la libertà. Perdonatemi l’ardire, ma, in giornate come questa, avverto tutto l’orgoglio di essere il Sindaco della mia Città”.

È una sintesi dell’appassionato intervento, al Monumento ai Caduti in Piazza Garibaldi, del Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, che ha concluso le celebrazioni, in forma statica ed in totale sicurezza, per il 78° Anniversario dello Sbarco.

Prima dell’intervento del Sindaco di Anzio le sentite parole pronunciate dal Vicesindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale, Pierluigi Sanna e dal Cacciatore di Ricordi, il Veterano dello Sbarco di Anzio, oggi centenne Harry Shindler: “La guerra non è un gioco di rugby, dove si gioca, si vince e ci si vede il prossimo sabato, una birra e tutto ok. Noi stavamo dalla parte giusta contro i cattivi, noi difendevano la nostra libertà. Soltanto quanto perdi la libertà capisci quanto è bella la libertà!”.

In Piazza Pia, durante le Celebrazioni, è stato diffuso il brano “Anzio, dove sarai”, nuovo inno dello Sbarco di Anzio, scritto, composto ed interpretato da tre talentuosi studenti del territorio, Francesca Galasso, Paolo Capomaggi ed Alessandro Bianco, “The Basement”, presenti vicino ad Harry Shindler per l’intera durata della Cerimonia.

Come da tradizione le celebrazioni si sono concluse al Porto di Anzio, insieme all’Ambasciata Britannica, con la deposizione floreale ai piedi della targa Spartan e della targa The Duke of Wellington.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE