Ad Anzio la presentazione del libro “La rosa dei Venti” di Luigi Salustri, pronipote di Trilussa.

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 18-10-2019 ore 11:52  Aggiornato: 19-10-2019 ore 17:30

Domani pomeriggio ad Anzio, presso l’Auditorium del Chris Cappell College, in viale Antium, verrà presentato il libro “La rosa dei Venti”, una raccolta di poesie in lingua italiana di Luigi Salustri,  pronipote di Carlo Alberto Salustri, meglio conosciuto col nome di Trilussa. L’incontro avrà inizio alle 17.30.

Saranno presenti con l’autore: Giovanni Maritati – giornalista RAI, Cristina Ruggiero  – poetessa di Como, Daniele Di Furia    – attore e regista teatrale, Farà da moderatrice la Prof.ssa Roberta Moriconi, insegnante di lettere al Chris Cappell College.

Nella “ROSA DEI VENTI” ho voluto dare spazio ai sentimenti più intimi, sempre con il mare come protagonista e il vento che lo domina imperterrito con le sue bonacce, le sue calme, le sue tempeste, le sue burrasche. La vita è questa, vibrante di palpiti sereni e inquieti, che soggiogano il cuore fino all’ultimo battito. Il mio è un incontro tra presente e passato, poco mi proietto nel futuro e, attraverso l’Amore e la Fede, solco le strade più impervie alla riscoperta dei valori umani, più genuini e sacri, troppo presto dimenticati da ognuno di noi.

LUIGI SALUSTRI nasce ad Anzio settantaquattro anni fa ove vive e dimora. Scopre prestissimo il suo amore per la poesia che lo nutre tuttora. Poeta in lingua, più tardi, sente la necessità di esprimersi anche in dialetto attraverso il  “sonetto romanesco”  tanto caro a Trilussa di cui è il pronipote.

Molteplici e prestigiosi sono i premi letterari ed i riconoscimenti da lui conseguiti nel suo percorso poetico, Primi Premi e Menzioni che gli hanno permesso di essere apprezzato in tutta Italia. Pubblica “MOMENTI” nel 1976, una raccolta di poesie giovanili, quindi “VOCE DER CORE” che costituisce il suo primo impatto con il dialetto romano, ad esso segue “ECO DER MARE” tutti sonetti vernacolari, quindi “STAGIONI DEL MIO MARE” raccolta di versi in italiano. Più tardi si cimenta anche con i racconti e la poesia Kaiku, che definisce “immediata e incisiva”. Nel 2017 arriva “LATTE D’ASINA” il suo primo romanzo ed ancora nel 2018 raccoglie in un volume ottanta sonetti romaneschi  dal titolo “NER MARE…..NER VENTO”.

Il Salustri è anche autore di commedie: “ER TESORO Più VERO”,  “CAN CHE ABBAIA”, “UN MIRACOLO AL CONTRARIO”.

“LA ROSA DEI VENTI” in lingua, costituisce il suo ultimo lavoro. Anzio e il suo mare sono la linfa vitale della sua poesia; dalle sue onde, dalle sue riviere, dal porto, trae ispirazione, vibrante e appassionata per i suoi versi che coniuga in un linguaggio accessibile e semplice, perché, dice lui stesso: “La poesia deve essere un dono per tutti”, anche se, leggendo tra le pieghe d’ogni sua lirica, possiamo accorgerci di una notevole profondità che resta tra le righe ed è tutta da scoprire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto179 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login