Analisi presso Capodacqua, a Spigno Saturnia: nessuna contaminazione e nessun pericolo per la salute.

Archivio Cronaca  

Pubblicato 23-07-2019 ore 16:32  Aggiornato: 30-07-2019 ore 16:25

Analisi presso la centrale Capodacqua a Spigno Saturnia, nel sud pontino: “nessuna contaminazione e nessun pericolo per la salute” rassicura la società Acqualatina che – a seguito delle accuse mosse dall’apicoltore Guglielmo Giuliano – ha intensificato le attività di monitoraggio delle acque della centrale Capodacqua, attraverso laboratori  certificati. “Alle numerose analisi di routine – ha spiegato la società Acqualatina – sono state aggiunte indagini specifiche per verificare la presenza di “Amplat”, la sostanza utilizzata per le consuete attività di disinfestazione. E le analisi – ha sottolineato la società – hanno dimostrato la totale assenza dei principi attivi presenti nell’Amplat. Non vi è, dunque, alcun tipo di contaminazione, né pericolo per la salute. Le acque sono totalmente potabili”.

“Si ricorda, comunque, che il prodotto “Amplat” – spiega Acqualatina – è qualificato come ‘presidio medico chirurgico’ e, dunque, è autorizzato direttamente dal Ministero della Salute.

I referti analitici sono già stati inoltrati ai Carabinieri, insieme a una dettagliata relazione tecnica.

I risultati, dunque, confermano quanto rilevato sinora: tali attività vengono eseguite da anni, l’acqua prelevata dalle centrali è da sempre soggetta a costante controllo da parte dei nostri laboratori, e mai è stata riscontrata alcuna anomalia o non conformità sulla potabilità delle acque.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto180 volte

Condividi

You must be logged in to post a comment Login