HomeArchivio Altre NotizieAPRILIA - Concorso "I giovani ricordano la Shoah": premiati gli studenti delI'Istituto...
spot_img

APRILIA – Concorso “I giovani ricordano la Shoah”: premiati gli studenti delI’Istituto Matteotti.

Articolo Pubblicato il :

Fra le scuole secondarie di primo grado di Latina, l’istituto comprensivo "Giacomo Matteotti" di Aprilia è stato l’unico a partecipare a questa iniziativa ministeriale, classificandosi al sesto posto.

Nell’ambito delle iniziative previste per il "Giorno della Memoria" – che ogni anno si celebra il 27 gennaio – il Ministero dell’Istruzione, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, ha bandito per l’anno scolastico 2015/2016, la XIV edizione del concorso scolastico nazionale I giovani ricordano la Shoah, rivolto a tutti gli allievi del primo e secondo ciclo di istruzione, al fine di promuovere studi e approfondimenti sul tragico evento che ha segnato la storia europea del ‘900.Fra le scuole secondarie di primo grado di Latina, l’istituto comprensivo "Giacomo Matteotti" di Aprilia è stato l’unico a partecipare a questa iniziativa ministeriale, classificandosi al sesto posto fra gli elaborati regionali, secondo quanto dichiarato in una circolare dell’USR del 22/12/2015.Le classi III A e III B, coordinate dalla professoressa Cinzia Scordo, hanno realizzato un video che ricorda vita e opere della scrittrice per l’infanzia Laura Cantoni Orvieto, affrontando la tematica della censura nell’epoca dei regimi totalitari.Le classi coinvolte hanno studiato il periodo storico della Shoah, visitato i siti internet che si occupano dell’argomento, consultato e letto testi.È stata selezionata la scrittrice Laura Cantoni Orvieto per vari motivi: il suo carattere ribelle ed esemplare per la lotta all’emancipazione femminile; il contributo notevole che ha fornito al genere della letteratura per l’infanzia e al recupero delle radici storico-culturali italiane; l’ottica interculturale adottata; la semplicità del linguaggio; l’impegno civile e sociale mostrato nel campo giornalistico culturale; la valorizzazione dei premi letterari per l’infanzia.Alcuni allievi hanno realizzato dei disegni utili per il fumetto, altri hanno reperito foto e notizie sull’autrice prescelta, altri hanno registrato audio e montato un servizio con il sottofondo musicale dell’autore ebreo e statunitense Gershwin.Un’occasione per fare toccare con mano ai giovani la profonda cicatrice lasciata da un drammatico momento storico del Novecento.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE