fbpx
HomeArchivio PoliticaAPRILIA – Sindaco indagato per truffa e falso ideologico, il Pd: “Terra...
spot_img

APRILIA – Sindaco indagato per truffa e falso ideologico, il Pd: “Terra chiarisca il prossimo 9 marzo in consiglio”.

Articolo Pubblicato il :

Il sindaco di Aprilia, Antonio Terra, indagato per truffa e falso ideologico: il Partito Democratico – davanti al silenzio dell’intera maggioranza – fa un passo avanti e, assieme all’intero gruppo consiliare, chiede al presidente del Consiglio, Bruno Di Marcantonio, di provvedere ad integrare l’ordine del giorno del Consiglio Comunale del prossimo 9 marzo, con le “dovute” comunicazioni del sindaco. “Le accuse mosse dagli investigatori, se confermate, sono gravissime. – commenta il Pd – A fronte dell’incomprensibile silenzio del sindaco, chiediamo a questa maggioranza e a tutti i Consiglieri Comunali di trarre le dovute conclusioni. La tanto decantata legalità ed onestà incarnati nel progetto “Rinascimento per Aprilia” alla prova dei fatti, – secondo il Partito Democratico -risultano essere solo belle parole e promesse elettorali lontane dai reali problemi dei cittadini”.

“Il Partito Democratico – si legge nella nota stampa – esprime tutte le proprie preoccupazioni in relazione alla vicenda che vede il Sindaco, l’avvocato Martini, gli ex assessori Savini e Cosentino indagati per truffa e falso ideologico. Abbiamo aspettato qualche tempo prima di esternare la nostra posizione, in attesa di una conferenza stampa del Sindaco, di qualche gruppo della maggioranza, ma constatiamo con amarezza che nulla trapela da Palazzo. Chiediamo quindi al Presidente del Consiglio Comunale Bruno Di Marcantonio, di provvedere ad integrare l’ordine del giorno del Consiglio del 9 prossimo venturo, con le comunicazioni del Sindaco. Le accuse mosse dagli investigatori, se confermate, sono gravissime: truffa e falso ideologico, in concorso, anche con un avvocato.

A fronte dell’incomprensibile silenzio del Sindaco, chiediamo a questa maggioranza e a tutti i Consiglieri Comunali di trarre le dovute conclusioni, anche perché le possibilità di un grave errore giudiziario sono ridotte al lumicino.

Riteniamo invece che la Giunta Terra, alla luce di sei anni di amministrazione fallimentare, non sia mai stata in grado di governare questa città, anche perché la tanto decantata legalità e onestà incarnati nel progetto “Rinascimento per Aprilia” alla prova dei fatti, risultano essere solo belle parole e promesse elettorali lontane dai reali problemi dei cittadini.

L’arrocamento al potere è dimostrato non solo nel silenzio di oggi di tutte le liste civiche di fronte ad un Sindaco indagato e con i conti sequestrati, ma nel silenzio che ha accompagnato ogni Consiglio Comunale”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE