fbpx
HomeArchivio PoliticaBallottaggio ad Aprilia e Formia: i sindaci di Sabaudia e Bassiano a...
spot_img

Ballottaggio ad Aprilia e Formia: i sindaci di Sabaudia e Bassiano a sostegno di Antonio Terra e Paola Villa.

Articolo Pubblicato il :

I sindaci di Sabaudia e Bassiano scendono in campo per questo turno di ballottaggio delle Amministrative a sostegno dei candidati di Aprilia e Formia espressione di liste civiche. Giada Gervadi e Domenico Guidi, rispettivamente primi cittadini di Sabaudia e Bassiano, con una nota stampa congiunta hanno dichiarato il loro sostegno ai candidati Antonio Terra (per la città di Aprilia) e Paola Villa (per la città di Formia).

Per quanto riguarda il sostegno ad Antonio Terra: “Il suo è stato un percorso civico virtuoso  – scrivono nella nota – basato su scelte condivise e su temi primari, quali la gestione del servizio idrico, i rifiuti, la valorizzazione del territorio e lo sviluppo economico. Il sindaco Terra ha da sempre mostrato piena autonomia nel suo lavoro da amministratore locale ma prima ancora la volontà decisa di superare metodi, schemi e personalismi nel nome della trasparenza e dell’efficienza amministrativa.

Negli anni – sottolineano i sindaci di Sabaudia e Bassiano – ha saputo risollevare le sorti della città di Aprilia prestando attenzione alle istanze dei cittadini tutti e alla corretta gestione del bene pubblico, approccio che un sindaco civico deve necessariamente avere nel suo dna di amministratore. Il nostro pieno sostegno va alla persona e al politico, convinti che il sindaco Terra abbia ancora molto da offrire e dimostrare alla sua città, nell’interesse della collettività”.

Pieno sostegno da parte di Giada Gervasi e di Domenico Guigi anche a Monica Villa, candidata a sindaco di Formia: “Rivolgiamo il pieno sostegno alla candidata Villa, espressione di quella corrente civica che fa della tutela del bene comune il suo primario strumento di azione politica. Riteniamo indispensabile per la città di Formia un approccio diverso, autonomo, libero da condizionamenti, – scrivono – non inteso come guerra ai partiti bensì quale volontà di amministrare secondo logiche di trasparenza e condivisione.

Già premiata dai suoi concittadini al primo turno, – concludono Gervasi e Guidi – auspichiamo che il risultato durante il ballottaggio del prossimo 24 giugno, possa essere più che positivo andando così a determinare una figura che è la giusta sintesi del civismo, condivisa da chiunque cerchi quell’imparzialità ed autonomia per il consiglio comunale eligendo”.

spot_img
spot_img
spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE