fbpx
HomeArchivio CronacaControlli alle “Fraschette”  del centro storico di Ariccia: scattano 20 denunce e...
spot_img

Controlli alle “Fraschette”  del centro storico di Ariccia: scattano 20 denunce e sanzioni per 45.000 euro.

Articolo Pubblicato il :

Controlli alle “Fraschette”  del centro storico di Ariccia: scattano 20 denunce e sanzioni amministrative per 45.000 euro. Questo il bilancio di un’attività svolta tra gennaio e luglio 2023 da Carabinieri, Polizia Locale, personale dell’Ufficio Tecnico comunale e dal Dipartimento Prevenzione della Asl Roma6. I controlli sono scattati nei confronti dei 26 “Fraschette” della piccola cittadina castellana.  Le 20 persone denunciate – legali rappresentanti degli esercizi commerciali – devono rispondere di reati in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, abusivismo edilizio, tutela dei beni culturali e paesaggistici e tutela delle aree protette.

“Lo spirito dell’attività – spiega una nota dell’Arma dei Carabinieri – non è stato prettamente repressivo, ma quello di sanare le criticità riscontrate e consentire ai titolari di avere una sorta di ‘patente’ per la conduzione degli esercizi ed ai clienti di essere accolti in locali rispondenti alle numerose norme igienico/sanitarie, urbanistiche ed amministrative che le governano. La complessa attività ispettiva ha indubbiamente riscosso il plauso della comunità Ariccina e, dopo le iniziali resistenze, anche degli stessi esercenti/ titolari che in tal modo si sono subito prodigati per “mettere a norma” le loro attività sanando le criticità.

La prolungata attività di controllo ha permesso di portare alla luce e sanare diverse carenze sotto l’aspetto urbanistico, igienico-sanitario ed in materia di salute e sicurezza dei lavoratori e di denunciare a piede libero 20 persone, in qualità di legali rappresentanti di noti esercizi commerciali, per reati in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, sicurezza alimentare, abusivismo edilizio, tutela dei beni culturali e paesaggistici e tutela delle aree protette (in quanto, situati all’interno del Parco Regionale dei Catelli Romani).

Nell’ambito dell’attività, oltre alle violazioni di natura penale, sono state contestate numerose infrazioni di carattere amministrativo ed elevate sanzioni per un totale complessivo di circa 45.000 euro”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE