HomeArchivio Spettacolo e Cultura“Dietro la porta”: ai Giardini del Comune di Latina questa sera si...
spot_img

“Dietro la porta”: ai Giardini del Comune di Latina questa sera si parlerà di femminicidio, pedofilia e violenza di genere.

Articolo Pubblicato il :

“Dietro la porta”: ai Giardini del Comune di Latina questa sera si parlerà di femminicidio, pedofilia e violenza di genere, focalizzando l’attenzione sul “potere salvifico” della scrittura, nelle sue diverse forme e declinazioni. In aiuto arriveranno la proiezione del cortometraggio “Dietro la porta” con Barbara De Rossi, Nadia Rinaldi e Fabrizio Giannini, e il racconto autobiografico “Era mio padre” di Claudia Saba. L’appuntamento è alle 20.30, l’ingresso è gratuito.

“Parlare di violenza di genere e di pedofilia non è soltanto un impegno civico ma deve rappresentare per tutti un obbligo morale. Perché il silenzio è il primo alleato di queste quotidiane atrocità”. Claudia Saba affida a queste parole, così semplici quanto dirette, la presentazione dell’evento presso i giardini del Palazzo comunale di Latina, che vedrà la proiezione del film “Dietro la porta” e il dialogo intorno alle pagine di “Era mio Padre”, il racconto autobiografico che la scrittrice pontina ha dato alle stampe per Laura Capone Editore e che ha ispirato il cortometraggio summenzionato, scritto e diretto da Walter Croce.

Dopo l’anteprima presso il Senato della Repubblica e al Ventotene Film Festival, “Dietro la porta” approda nel capoluogo nell’ambito della rassegna di eventi estivi promossa dal Comune, per essere condiviso con la cittadinanza e proseguire quel percorso di sensibilizzazione sui temi del femminicidio, della pedofilia, della violenza assistita e di ogni forma di sopraffazione fisica e psicologica.

Un impegno imprescindibile che la scrittrice pontina porta avanti con grande abnegazione, consapevole di quanto sia importante “parlarne sempre e comunque, in ogni contesto e occasione e attraverso diversi canali di comunicazione e mezzi espressivi”. Non a caso il focus dell’iniziativa sarà il “potere salvifico della scrittura”, nelle sue diverse declinazioni e nella fattispecie quella letteraria e quella cinematografica.

Con la scrittrice Claudia Saba e il regista Walter Croce, interverranno la psicologa Patrizia Mastrosanti e l’Ispettore Superiore della Polizia di Stato Alba Faraoni, accompagnati dalle letture di alcuni passi di “Era mio padre” a cura dell’attrice Grazia Rita Visconti. A condurre la serata e a moderare gli interventi del dibattito, sarà il giornalista Fabrizio Giona.

Tutti insieme ripercorreranno la storia di Sara/Claudia: una donna che si trova a combattere contro un marito violento mentre è costretta a fare i conti con un passato che riemerge dirompente, portando sotto i riflettori una bambina abusata da suo padre e, come se non bastasse, succube di una madre che non voleva guardare in faccia la realtà. Una storia di pedofilia e violenza di genere che ricorda a tutti la necessità imprescindibile di prevenire e denunciare ogni forma di abuso.

“Sono felice di poter presentare alla mia città il film ‘Dietro la porta’ e il lavoro magistrale che è stato fatto dal regista e da tutto il cast tecnico e artistico per rendere appieno la mia storia, purtroppo una delle tante, troppe, che succedono quotidianamente in ogni parte della Terra, e portare avanti quel messaggio di forza e determinazione che è alla base del mio impegno letterario e sociale – commenta Claudia Saba – Ringrazio sin da ora quanti interverranno, unendosi a questa battaglia civile fatta di dialogo e amore, di rispetto della persona e della sacralità della vita”.

Il film “Dietro la porta” ha ricevuto il patrocinio della senatrice Cinzia Leone, vicepresidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio nonché su ogni forma di violenza di genere e dell’associazione Salva Mamme, che ha come scopo il sostegno a donne e minori in pericolo o esposti a violenza all’interno della famiglia. Prodotto da Flaminia Film, vede tra i suoi protagonisti Barbara De Rossi, Nadia Rinaldi, Fabrizio Giannini e Raffaella Anzalone. La colonna sonora – “Io sono l’amore” – porta la firma di tre grandi artiste della musica italiana: Rossana Casale, Grazia Di Michele e Mariella Nava.

SCHEDA FILM

TITOLO: DIETRO LA PORTA

PRODUZIONE: FLAMINIA FILM e Associati.

REGIA: Walter Croce

SOGGETTO: Walter Croce e Claudia Saba

SCENEGGIATURA: Walter Croce

FOTOGRAFIA: Marco Incagnoli

COLONNA SONORA: Rossana Casale, Grazia Di Michele e Mariella Nava – “Io sono l’amore”

SCENE e COSTUMI: Camilla Rupolo

CONSULENZA SCIENTIFICA: Prof. Vincenzo Mastronardi

CAST:

Barbara De Rossi

Giorgio Gobbi

Nadia Rinaldi

Raffaella Anzalone

Fabrizio Giannini

Luca Paniconi

I giovani Francesca Romana Toraldo, Adriano Giannini.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE