fbpx
HomeArchivio CronacaEffetto coronavirus, lasciano il carcere i fratelli Botticelli condannati per il duplice...
spot_img

Effetto coronavirus, lasciano il carcere i fratelli Botticelli condannati per il duplice omicidio di Sezze Scalo

Articolo Pubblicato il :

Duplice omicidio di Sezze Scalo. Per l’emergenza coronavirus, hanno lasciato il carcere i fratelli Maurizio e Stefano Botticelli, condannati in via definitiva per l’uccisione di Alessandro Radicioli e Tiziano Marchionne e per il tentato omicidio di Gianluca Ciprian. Fatti avvenuti 8 anni fa presso una stazione di servizio. I due detenuti sono considerati a rischio contagio per il loro precario stato di salute. Soffrono entrambi di patologie connesse all’apparato respiratorio. Lasceranno il carcere fino al mese di ottobre, quando poi ne faranno rientro. L’agguato avvenuto nel 2016 era avvenuto per questioni legate al traffico di droga. Non è stato inserito nel provvedimento, invece, il terzo soggetto protagonista della vicenda: il figlio di Maurzio Botticelli, Enrico di 34 anni.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE