fbpx
HomeArchivio Altre NotizieGiorno della Memoria, il Prefetto di Latina: "I giovani siano protagonisti del...

Giorno della Memoria, il Prefetto di Latina: “I giovani siano protagonisti del cambiamento”

Articolo Pubblicato il :

Si è svolta questa mattina presso il Teatro Ponchielli dell’I.C. “Volta”   di Latina, la cerimonia commemorativa del Giorno della Memoria, organizzata da questa Prefettura e realizzata con la collaborazione dell’ I.C. “Volta” di Latina, del Liceo Artistico Statale di Latina, dell’Ufficio Scolastico Provinciale e del Comune di Latina.

Alla manifestazione, che ha visto la partecipazione di circa 180 persone, hanno preso parte, oltre al sindaco di Latina e alle Autorità civili e militari, numerosi studenti degli Istituti scolastici del Capoluogo.

Ad apertura dell’evento l’orchestra dell’Istituto Volta ha eseguito i brani “Gam Gam” e “Schindler’s List, seguiti dagli indirizzi di saluto della dirigente scolastica dell’Istituto Volta e del sindaco di Latina.

Nel suo intervento, che è stato letto nel corso della cerimonia, il Prefetto Pierluigi Faloni ha esortato i giovani ad essere protagonisti del cambiamento, con la consapevolezza che solo la cultura, l’educazione, il rispetto, la solidarietà, l’amore  verso il prossimo sono gli strumenti essenziali per fare della nostra vita una vita giusta e a considerare che ogni giorno lottiamo per migliorare le nostre libertà, le libertà di tutti, ma soprattutto per non dimenticare quanti per esse hanno lottato fino al loro estremo sacrificio.

Nel corso della commemorazione, la cui conduzione è stata affidata ad alcuni studenti del Liceo Grassi, del Liceo Artistico e dell’Istituto Volta, sono stati letti alcuni passi significativi sul tema della Shoah, tratti da Primo Levi “Se questo è un uomo”, Elie Wiesel “La notte”, Pier Vittorio Buffa “Io ho visto”, Anna Frank “Il Diario”.

Particolarmente toccante è stato il momento dedicato al sigg.ri Riccardo Nardi e Mario Ciavaglia, testimoni diretti di quei tragici avvenimenti e che hanno ricevuto le medaglie negli anni scorsi e alle interviste ai familiari degli insigniti 2017.

Al momento della consegna delle medaglie i cinque familiari degli insigniti sono stati accompagnati dai Sindaci di Latina, Gaeta ed Itri, a testimonianza della partecipazione delle rispettive comunità.

A conclusione della manifestazione è stato proiettato il documentario “Ebrei a Roma” di Gianfranco Pannone, in cui, con la voce di tre protagonisti, il regista pontino descrive la cultura complessa e straordinaria della più antica comunità ebraica occidentale.

 

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE