fbpx
HomeArchivio PoliticaIl Partito Democratico Provinciale rinnova la propria segreteria politica e gli incarichi...
spot_img

Il Partito Democratico Provinciale rinnova la propria segreteria politica e gli incarichi esecutivi. il 20 Ottobre Zingaretti a Latina.

Articolo Pubblicato il :

Il Partito Democratico Provinciale di Latina rinnova la propria segreteria politica e gli incarichi esecutivi a distanza di un anno e mezzo dal congresso che chiuse la fase commissariale.  “Abbiamo attraversato mesi impegnativi e difficili di continue campagne elettorali, primarie, congressi – spiega il Segretario Provinciale del Pd, Omar Sarubbo – ed è giunto il momento di aggiornare i livelli esecutivi del partito provinciale per rafforzarci e rappresentare più compiutamente il nostro pluralismo interno.

In poco tempo è profondamente mutato il quadro politico del Paese e del Partito, nonché lo scenario economico e geopolitico internazionale. La larga affermazione delle destre e di Giorgia Meloni alle elezioni politiche e la vittoria della Segretaria Elly Schlein alle primarie sono, indubbiamente, i più significativi elementi di novità della fase politica che viviamo.

Siamo, dunque, in una nuova stagione che ci deve vedere pazientemente impegnati nella ridefinizione del profilo politico-identitario del PD e nella costruzione del nuovo centrosinistra in grado di competere con le destre conservatrici e populiste che, a tutti i livelli di governo, tradiscono ogni promessa fatta in campagna elettorale.

Una destra prigioniera dei propri slogan e alla perpetua ricerca di alibi e capri espiatori per giustificare l’immobilismo in cui è piombata. Una destra – prosegue Sarubbo – che nella nostra provincia possiede una filiera di eletti e nominati in Regione, nel Parlamento ed in Europa che non produce alcun risultato tangibile. Anzi, che genera evidenti danni: gestione maldestra del PNRR e definanziamento di molte opere pubbliche, fondi alla sanità privata e depotenziamento di quella pubblica, attacco agli ambiti territoriali per colpire l’autogoverno locale di servizi fondamentali come lo smaltimento rifiuti ed il servizio idrico integrato, nessuna opera strategica in programma.

Abbiamo ritenuto fondamentale, in questo articolato scenario politico rafforzare la nostra struttura per essere ancor più presenti e competitivi nel territorio.

Ringrazio le democratiche ed i democratici che in questa impegnativa stagione trascorsa hanno offerto il loro generoso contributo nella segreteria provinciale e do il benvenuto a chi comincia oggi questa nuova avventura. Comunico, da subito, che nei prossimi giorni sono previste alcune aggiunte a completamento.

La Segreteria Politica sarà composta da nove componenti: Venditti Salvatore, Fiore Daniela, Contarino Aura, Visari Mauro, Ciaramella Gennaro, Campagna Valeria, Calcagnini Andrea, Onorati Enrica, Rizzo Paolo.

A questi si aggiungono quattro membri di diritto per funzione: il Cons. Reg. Salvatore La Penna, il Presidente dell’Assemblea Provinciale PD Matteo Marcaccio, il Capogruppo in Consiglio Provinciale Luca Magliozzi e il Segretario Prov.le dei Giovani Democratici Stefano Vanzini.

Vengono inoltre assegnati gli incarichi esecutivi tematici. Ruoli importanti con delega ad operare su specifiche problematiche. Un elenco di conferme, novità ed alcuni graditi ritorni che vede l’ingresso di amministratori, rappresentanti di movimenti che hanno aderito recentemente al PD, giovani segretari di circolo e dirigenti locali, personalità con lunga esperienza di attivismo nel mondo associativo e sindacale.

A tutte e tutti gli auguri di buon lavoro ed un ringraziamento aggiuntivo per il supporto in questo momento impegnativo per il sottoscritto chiamato a coordinare (contemporaneamente e temporaneamente) anche il Partito del capoluogo.

Anticipo che il 20 ottobre – conclude Sarubbo – sarà a Latina Nicola Zingaretti in una iniziativa pubblica all’Hotel Europa intitolata “UN ANNO DI GOVERNO MELONI, UN ANNO DI NULLA. L’ITALIA È PIÙ INGIUSTA E PIÙ POVERA”. Un incontro preparatorio in vista della manifestazione nazionale dell’11 novembre e per ribadire i contenuti delle nostre battaglie per l’Italia che sono state oggetto delle tante iniziative dell’estete militante. Parole d’ordine per il futuro: dura opposizione, profilo popolare, ricostruzione”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE