fbpx
HomeArchivio Altre NotizieLa Fp Cgil di Frosinone Latina: “lavoratori disabili abbandonati dalla Asl di...
spot_img

La Fp Cgil di Frosinone Latina: “lavoratori disabili abbandonati dalla Asl di Latina: dopo mesi una risposta, ma resta l’amaro”.

Articolo Pubblicato il :

“Lavoratori disabili abbandonati dalla Asl di Latina: dopo mesi una risposta, ma resta l’amaro”. Sulla vicenda interviene la Cgil Funzione Pubblica di Frosinone Latina. “Dopo mesi di silenzio e varie sollecitazioni, la Asl ha comunicato, con una lettera indirizzata alla Regione Lazio e al nostro sindacato, che sta procedendo alla nomina della commissione esaminatrice riguardante l’Avviso Pubblico del 13 Ottobre del 2020 per categorie protette, che non è stato mai espletato dall’Azienda Sanitaria Locale di Latina”. Già lo scorso mese di luglio la Cigl Funzione Pubblica aveva chiesto chiarimenti in merito alle mancate assunzioni delle categorie protette. “Per mesi – denuncia il sindacato, che continuerà a monitorare la situazione – la nostra richiesta di chiarimenti è stata ignorata”.

“La Fp CGIL Frosinone Latina – si legge nella nota – era, infatti, Intervenuta sulla problematica interessando, già nel mese di Luglio, sia l’ufficio della Regione Lazio Area Decentrata “Centri per l’Impiego Lazio Sud“ e la Direzione Generale della Asl di Latina, chiedendo chiarimenti in merito alle mancate assunzioni delle categorie protette  di cui all‘ art. 1 della Legge 68/99 come coadiutori amministrativi.

Purtroppo per mesi la nostra richiesta di chiarimenti è stata ignorata, fino a ricevere pochi giorni fa la risposta che si sta procedendo con la nomina della commissione esaminatrice.

Il comportamento avuto dalla Asl di Latina denota, oltre che evidenti difficoltà nella gestione del personale, anche una mancanza di volontà a collaborare e a dialogare con le organizzazioni sindacali. La Fp CGIL Latina Frosinone continuerà ad ogni modo a monitorare la situazione, restando al fianco dei lavoratori disabili coinvolti in questa triste vicenda, affinché vengano tutelati e rispettati i loro diritti”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE