fbpx
HomeArchivio Politica"No alla Discarica", la lista Uniti per Aprilia si mobilita: Questo sabato...
spot_img

“No alla Discarica”, la lista Uniti per Aprilia si mobilita: Questo sabato parte la raccolta firme

Articolo Pubblicato il :

Al via la raccolta firme contro la discarica di Aprilia, in località Sant’Apollonia: ad organizzarla la lista Uniti per Aprilia che ha già programmato un primo appuntamento per questo sabato alle 9 del mattino in via La Malfa, all’angolo con via Scarlatti, durante il mercato del sabato. “Dobbiamo mettere in campo ogni azione – dice Uniti per Aprilia – per impedire alla Regione Lazio di concedere l’autorizzazione all’impianto di stoccaggio rifiuti in città”.

La nota di Uniti per Aprilia a firma di Alessandro Mammucari, Gianfranco Caracciolo e Stefano Setini

Partiamo sabato, dalle ore 9.00, via La Malfa – angolo via Scarlatti (mercato del sabato), per la raccolta firme contro la discarica ad Aprilia.

Questa raccolta firme è fondamentale per la nostra comunità che deve bloccare con tutte le sue armi la possibilità che la Regione Lazio decida di realizzare sul nostro territorio l’ennessimo impianto. Infatti, la Giunta Rocca a breve prenderà la descisione sull’individuazione del nuovo impiansto di deposito dei rifiuti che dovrà chiudere il ciclo dei rifiuti nella nostra Provincia. Tra le città che potrebbero ospitare tale impianto anche la nostra insieme ad altre realta limitrofe. Da anni ci battiamo per evitare che la decisione finale ricada sulla nostra città e ora crediamo che sia importante mobilitare il più possibile la cittadinanza con nuove iniziative.

Per questo abbiamo lanciato una raccolta firme per chiedere al Comune di Aprilia, alla Provincia di Latina e alla Regione Lazio, ognuno nell’ambito delle rispettive competenze normative e amministrative di bloccare qualsiasi progetto di realizzazione sul territorio comunale di un nuovo impoianto di deposito dei rifiuti.

La nostra Città corre il rischio di essere individuata come possibile sito per questo nuovo impianto senza tener conto che Aprilia, in termini ambientali, ha già contribuito in modo rilevante alla chiusura del ciclo dei rifiuti e non può sempre essere considerata la “Cenerentola” del Lazio.

Inoltre, i nostri concittadini, sul tema dei rifiuti, sono tra quelli più virtuosi della Regione, infatti, Aprilia è una realta che differenzia da anni, una Città che ha cambiato marcia sull’ambiente e che, nonostante questo, già ospita impianti di trattamento che non trattano solo i rifiuti prodotti nel proprio territorio ma provenienti da altre realtà al fine di consentire la completa chiusura del ciclo dei rifiuti anche in una logica di solidarietà territoriale.

La contrarietà al progetto di realizzazione di un nuovo impianto di deposito dei rifiuti, non è mero campanilismo o l’opposizione a questo o quel progetto, ma il frutto di una riflessione sulla capacità, ormai satura, del nostro territorio di ospitare ulteriori impianti oltre a quelli già presenti.

Per questo chiediamo al Comune di Aprilia, alla Provincia di Latina e alla Regione Lazio di trovare altri territori per chiudere il ciclo dei rifiuti perché la nostra comunità ha gia dato il suo contributo.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE