fbpx
HomeArchivio Altre NotizieOK IN GIUNTA AL PIANO DI RIORDINO OSPEDALIERO DEL LAZIO: PER LATINA...
spot_img

OK IN GIUNTA AL PIANO DI RIORDINO OSPEDALIERO DEL LAZIO: PER LATINA E PROVINCIA OLTRE 1.690 POSTI LETTO IN PIU’.

Articolo Pubblicato il :

Al via al Piano di riordino ospedaliero della Regione Lazio. La Giunta del presidente Rocca ha dato l’ok tentando di assegnare nuovi posti letto anche negli ospedali delle province laziali per un nuovo equilibrio con la Capitale. Con questo obiettivo sono stati assegnati 124 posti letto in più al pronto soccorso dell’Ospedale Goretti di Latina. Novità anche per l’ospedale Colombo di Velletri che ha ottenuto 17 posti letto per geriatria, altri 4 posti letto per neonatologia e altri 2 per otorinolaringoiatria.

“Latina e provincia – commenta il consigliere regionale Tripodi – avranno 1.690 posti letto, di cui 1.400 per acuti e 288 post-acuti, mantenendo 3 posti letto per mille abitanti”.

I commenti della politica

L’Assessore al Bilancio e Agricoltura della Regione Lazio Giancarlo Righini. “Il piano di riordino della rete ospedaliera è una grande notizia per tutto il territorio regionale ed in particolare per Velletri. Grazie alla lungimiranza del presidente Rocca e del direttore Urbani, infatti, presso l’ospedale Paolo Colombo verranno attivati posti letto nei reparti di geriatria (+17pl), neonatologia (+4pl) e otorinolaringoiatria (+2 pl). In campagna elettorale avevamo preso l’impegno di restituire alla struttura sanitaria velliterna quella centralità che aveva perso con il depauperamento subito negli anni passati. Oggi manteniamo fede a quell’impegno, restituendo ai cittadini i reparti in oggetto, tra cui il Punto Nascita che tanta attenzione aveva suscitato, in una prospettiva di potenziamento complessivo. Finalmente l’offerta sanitaria diventa meno romanocentrica trovando un nuovo equilibrio con i bisogni delle province e dell’area metropolitana, riportando abbondantemente sopra la media dei 3 posti letto ogni 1000 abitanti in tutte le zone fuori la Capitale. Con il provvedimento approvato oggi in Giunta, quindi, la sanità del Lazio compie un decisivo passo in avanti verso un sistema che risponde in maniera puntuale ai bisogni dei suoi cittadini anche attraverso il potenziamento e la riapertura di reparti di straordinaria importanza”. Così in una nota

L’assessore all’Ambiente, alla Transizione Energetica e allo Sport della Regione Lazio, Elena Palazzo: «Voglio esprimere la mia soddisfazione per l’intervento della Giunta regionale che con una delibera straordinaria e necessaria mette di fatto a disposizione dell’ospedale Santa Maria Goretti di Latina 124 nuovi posti letto».

«Un intervento molto atteso dalla cittadinanza che va finalmente a incidere in maniera significativa sulla riduzione dei tempi di attesa dei pazienti costretti a stazionare, anche per giorni, nel Pronto Soccorso in attesa di un ricovero nei reparti di degenza. Sono orgogliosa di annunciare questo provvedimento, cambio di passo che dimostra quale sia la priorità della nostra amministrazione: rispondere ai reali bisogni dei malati e garantire un’accoglienza più dignitosa a chi si rivolge all’ospedale Santa Maria Goretti», spiega l’assessore Palazzo.

 «L’incremento dei posti letto che ha avuto il via libera dalla Giunta Rocca è parte integrante del progetto sperimentale e temporaneo – conclude – per la gestione del sovraffollamento dei pronto soccorso degli ospedali del Lazio, che è stato approvato lo scorso maggio e ora viene esteso anche nella Asl di Latina», conclude l’Assessore.

Tripodi (Gruppo Misto).  “Con Rocca è iniziata la nuova era della Sanità laziale, al via la nuova rete ospedaliera. In 9 mesi tutto quello che non ha fatto Zingaretti in 10 anni”

 “La testimonianza dell’efficienza della Giunta Rocca a dare risposte rapide e concrete alle necessità dei cittadini del Lazio è la delibera firmata oggi, con effetto immediato, per dare il via alla nuova Rete Ospedaliera. Sono 124 i nuovi posti letto a Latina per contrastare il fenomeno del boarding nel pronto Soccorso. La delibera in questione prevede l’incremento dei posti letto in tutti i pronto soccorso degli ospedali laziali.  Un lavoro che giunge dopo un accurato progetto di studio, analisi e sperimentazione approvato lo scorso maggio e oggi esteso a Latina e a tutte le province del Lazio. Sono molto soddisfatto del lavoro che questa Giunta in soli 9 mesi è riuscita a fare in uno dei settori più vicini ai cittadini. Con il Covid si è imposto e parlato spesso della necessità di un nuovo modello di Sanità che comprendesse nella sua struttura una parte di assistenza territoriale, un modello organizzativo più aderente alle necessità di tutti gli attori del sistema. Miriamo all’eccellenza dell’intero sistema sanitario regionale per capacità di investire, efficacia, efficienza e appropriatezza dei servizi. Con l’incremento dei posti letto si va in questa direzione, perché Latina e provincia avranno 1.690 posti letto, di cui 1.402 per acuti e 288 post-acuti, mantenendo 3 posti letto per mille abitanti, che diventeranno 1.838 posti letto, di cui 1.550 per acuti e 288 post-acuti, con la realizzazione dei nuovi ospedali di Latina e di Formia. Un investimento complessivo imponente, pari a oltre 511 milioni di euro, che assicurerà 3,26 posti letto ogni mille abitanti nella programmazione 2026.

La nuova programmazione ospedaliera interesserà la Asl di Latina, completando la configurazione delle specializzazioni sulla provincia e potenziando, in particolare, l’ospedale Santa Maria Goretti con la conclusione del processo di Dea di II livello e l’attivazione dell’Unità di Trattamento Neuro-vascolare di II livello. Particolare rilevanza è stata data all’offerta di lungodegenza, prima assente sul territorio e la rimodulazione delle strutture accreditate per fornire al Santa Maria Goretti.

spot_img
spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE