fbpx
HomeArchivio PoliticaAccordo per lo sviluppo e la coesione tra il Governo e la...
spot_img

Accordo per lo sviluppo e la coesione tra il Governo e la Regione: 1,2 miliardi di euro per il Lazio. 100milioni per la Cisterna-Valmontone.

Articolo Pubblicato il :

Siglato ieri l’accordo per lo sviluppo e la coesione tra il Governo e la Regione Lazio: in arrivo nella nostra regione 1,2 miliardi di euro, destinati a migliorare linee ferroviarie, la mobilità delle infrastrutture, ambiente ed urbanizzazione. 100 milioni di ieri – è stato annunciato ieri –  saranno destinati alla bretella autostradale Cisterna-Valmontone. L’accordo è stato firmato ieri dalla presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e del presidente della Regione, Francesco Rocca.

“È il quarto che firmiamo – ha commentato Giorgia Meloni – ed è quello finanziariamente più cospicuo: 1,2 miliardi di euro, di cui 192 milioni già assegnati come anticipo nel 2021. E aggiungendo le varie quote di cofinanziamento, complessivamente oggi stiamo parlando di un finanziamento – ha spiegato la premier – che si aggira attorno ai 2,2 miliardi per il territorio del Lazio. Puntiamo soprattutto sul potenziamento delle reti di trasporto e le infrastrutture. Puntiamo sulla rete ferroviaria. Tutte le Province vengono coinvolte da questo accordo.

Con la sottoscrizione dell’Accordo di Sviluppo e Coesione fra il Governo italiano e la Regione, oltre 1 miliardo e 200 milioni di euro verranno messi a disposizione dei cittadini del Lazio. – ha ribadito il Presidente della Regione, Rocca –  Trasporti, infrastrutture, ambiente, imprese e cultura saranno gli assi portanti di una rigenerazione complessiva e di sistema per un territorio che ha bisogno di tornare a crescere. Ringrazio il Ministro Raffaele Fitto e i suoi uffici per la grande sinergia con la quale siamo giunti a questo accordo storico per la nostra Regione. Un ringraziamento particolare al Premier Giorgia Meloni per la competenza e la dedizione con cui rappresenta l’interesse Nazionale e dei territori. Il Lazio, finalmente, torna protagonista”.

spot_img
spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE