fbpx
HomeArchivio PoliticaAntonio di Rocco è il nuovo responsabile provinciale di Latina dell’Anci. Giorgio...
spot_img

Antonio di Rocco è il nuovo responsabile provinciale di Latina dell’Anci. Giorgio Greci eletto per la provincia di Roma.

Articolo Pubblicato il :

Antonio di Rocco, Capogruppo della Lega in Consiglio Comunale a Formia, è il nuovo responsabile provinciale di Latina dell’Anci Lazio. Per la provincia di Roma, invece, è stato nominato responsabile Anci Giorgio Greci. “Siamo certi che, insieme a tutto il direttivo e agli altri neo-responsabili provinciali, metteranno tutta la loro professionalità e le loro competenze a servizio del nostro territorio” ha commentato l’Onorevole Francesco Zicchieri, vice capogruppo della Lega alla Camera e coordinatore del partito nel Lazio.

Lo scorso 10 luglio si è riunita in videoconferenza la riunione del Direttivo di ANCI Lazio, un incontro che nel primo punto all’ordine del giorno ha visto l’approvazione del verbale del Direttivo del 3 luglio, quando sono state affidate le deleghe ai vari membri.

Il Presidente ANCI Lazio, Varone, ha comunicato di essersi confrontato con le varie forze politiche, un confronto dai quali sono emersi i nomi di coloro che andranno a comporre la squadra dei responsabili provinciali:

per la provincia di Roma – Giorgio Greci

per la provincia di Frosinone – Domenico Corte

per la provincia di Latina – Antonio di Rocco

per la provincia di Viterbo – Andrea Di Sorte

per la provincia di Rieti – Massimo Tocchio

come da Statuto e come sottolineato anche dal Segretario Generale De Righi, essi partecipano alle riunioni del Consiglio direttivo con funzione consultiva e che i suddetti nominativi dovranno essere approvati dal Comitato Regionale nella prossima riunione.

Proprio riguardo l’incontro del Comitato Regionale, il Direttivo si è espresso, approvando la proposta del Segretario Giuseppe De Righi, di svolgerlo il prossimo 24 luglio, presso le sale di Palazzo Rospigliosi a Zagarolo, una soluzione ideale in quanto la situazione logistica permetterebbe di rispettare tutte le norme anti COVID-19; una giornata, quella del 24, in cui si terranno anche le riunioni delle Consulte.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE