fbpx
HomeArchivio Spettacolo e CulturaAprilia - Il coro Liberi Cantores festeggia 20 anni di attività
spot_img

Aprilia – Il coro Liberi Cantores festeggia 20 anni di attività

Articolo Pubblicato il :

Sabato 15 giugno il coro dei Liberi Cantores ha festeggiato  20 anni di attività con il concerto/festa presso il piccolo teatro della I.C. G. Pascoli di Aprilia, il primo concerto di una lunga serie progettata per contrassegnare il ventennale.

Come ha illustrato il  Direttore M° Rita Nuti,  la prossima stagione corale sarà ricca di appuntamenti ed eventi, a partire dai concerti previsti  nel Comune di Aldeno, nel Trentino. Infatti il Sindaco di Aldeno, presente in sala insieme agli Ass.ri apriliani Elvis Martino e Francesca Barbaliscia, ha annunciato un prossimo “gemellaggio” fra le due municipalità invitando il Coro ad esibirsi nell’occasione prestigiosa della sua ufficializzazione, che avverrà nel prossimo autunno.

E ancora il 27 Settembre il Coro terrà un concerto, nell’ambito dei festeggiamenti in Aprilia per San Michele.

A metà Ottobre, mese dedicato alla prevenzione del tumore, i Liberi Cantores organizzeranno la ormai consueta serata “In rosa per Maria”, in collaborazione con l’assessorato alle Politiche Sociali e l’ANDOS di Aprilia, per il sostegno alle donne operate per tumore al seno. A fine Ottobre il Coro parteciperà alla 13ma edizione della rassegna Terra Pontina in-Canto.

A Novembre, poi,  il Coro sarà in trasferta per 3 giorni a Matera, capitale della Cultura del 2019, con l’esecuzione di vari concerti nel Palazzo Lanfranchi e nella Cattedrale.

E infine in occasione delle feste natalizie e per continuare il tradizionale Candlelight, giunto alla 19a edizione, è in previsione un’edizione speciale con una  “due giorni” di musica.

Dopo i saluti e i ringraziamenti alle  Autorità presenti,  il concerto/compleanno è proseguito alternando i canti  dei Liberi Cantores con l’esibizione dei gruppi ospiti:

il Coro PASCOLI, coro di voci bianche, composto dagli alunni  dell’Istituto omonimo di Aprilia, che hanno proposto 3 brani di cui uno segnato con la lingua dei segni, l’ensemble vocale SUNRISE, un sestetto di promettenti giovanissime ragazze  e  l’ottetto vocale  A MODO NOSTRO, ultima creatura del M° Rita Nuti, nato da appena un mese e formato dalle mamme delle ragazze Sunrise e del coro Pascoli.

Dunque tutte le formazioni che hanno partecipato alla festa  sono legate al Coro Liberi Cantores da rapporti di amicizia e collaborazione e soprattutto perché guidate dallo stesso  direttore Rita Nuti, che, come ha detto Katia Sartori presentatrice della serata, “riesce a preparare e a far cantare qualsiasi persona, anche se digiuna di musica”.

I Liberi Cantores hanno presentato un repertorio in parte nostalgico, con brani popolari ricchi di sentimento ( in particolare uno di essi  dedicato al ricordo di tre coristi perduti),  in parte divertente con brani molto conosciuti come “volare” e “ma l’amore no” che hanno stimolato il pubblico stesso ad unirsi nel canto.

Dopo l’ultimo brano, eseguito a cori riuniti, che ha visto sul palco raggruppate 3 generazioni di cantori, con età comprese tra i 10 e gli 80 anni,  i festeggiamenti si sono conclusi con l’omaggio da parte dell’Amministrazione comunale, di una acquaforte numerata dell’artista Massimiliano Drisaldi.

A sorpresa la serata si è prolungata con un brindisi generale. mentre i coristi confusi nel pubblico  continuavano ancora a cantare Tourdion, antica canzone conviviale appropriata al momento festoso conclusivo.

Un bel traguardo, una buona e promettente apertura del ventennale con il primo dei venti concerti programmati fino a giugno 2020!

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE