HomeArchivio SportCalcio, serie B: la presentazione di Roberto Insigne, nuovo attaccante del Latina...
spot_img

Calcio, serie B: la presentazione di Roberto Insigne, nuovo attaccante del Latina arrivato dal Napoli.

Articolo Pubblicato il :

Roberto Insigne con la maglia del Latina

Calcio, serie B: ieri nella sala stampa del “Francioni”, la presentazione del nuovo attaccante del Latina, Roberto Insigne, arrivato a titolo temporaneo dal Napoli. “Sono qui per dimostrare il mio valore – ha detto davanti ai giornalisti – questa piazza merita tanto ed io ho voluto esserci”. Domani alle 15.00, intanto, il Latina Calcio affronterà in amichevole l’Unicusano Fondi, formazione pontina che milita nel campionato di Lega Pro.

Il nuovo attaccante nerazzurro è arrivato a titolo temporaneo dal Napoli. “Ho lasciato Napoli con la consapevolezza di aver imparato tanto in questi mesi – ha dichiarato l’attaccante nerazzurro – Arrivo a Latina con altrettanta consapevolezza di aver scelto una piazza importante che merita tanto, arrivo con la voglia di dimostrare il mio valore e che non sono semplicemente il ‘fratello di…’, siamo due giocatori diversi e adesso voglio far vedere che io sono Roberto e ho le mie qualità.

Mi volevano altre società, ma ho seguito i consigli di mister Sarri, lui mi ha parlato benissimo di Vivarini, definendola una grande persona che per certi versi è uguale a lui: valorizza i giovani, fa giocare a calcio e ama il calcio. Per me è stato un motivo in più per scegliere Latina, una piazza che già mi piaceva tanto dall’anno scorso. Anche Nica, conosciuto ai tempi di Avellino, ha insistito tanto perché venissi qui. Faccio notare però che la scelta finale è stata esclusivamente mia: questa piazza merita tanto e io ho voluto esserci.

Fisicamente sto bene – ha aggiunto Roberto Insigne – ho sempre lavorato sodo, spetterà comunque al mister gestirmi come meglio crede. Le mie caratteristiche? Sono un mancino esterno che gioca a piede invertito, rientro tra le linee, calcio e metto la palla per il compagno. La concorrenza? Ci sono tanti protagonisti importanti – ha concluso -ma credo che sia un bene e sono contento che sia così: adesso in attacco facciamo paura”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE