HomeSportDjokovic è a un passo dall'eternità e da un record cla-mo-ro-so!
spot_img

Djokovic è a un passo dall’eternità e da un record cla-mo-ro-so!

Articolo Pubblicato il :

L’incredibile Djokovic guarderà gli altri dalla cima della classifica anche questa settimana

Il miglior tennista al mondo, Novak Djokovic, ha mantenuto il primo posto nella classifica ATP questo lunedì, dopo aver vinto il titolo a Roma sconfiggendo Stefanos Tsitsipas nella grande finale in due set (6-0, 7-6). In questo modo ha aumentato il suo vantaggio di 400 punti e ora ne ha 680 in più rispetto al secondo classificato, Medvedev.

La classifica aggiornata dopo Roma

Novak è al primo posto con 8.660 punti, e questo è stato anche il suo primo titolo della stagione. Questa settimana è la 370ª in cima alla classifica ATP per il serbo, che è a un passo dal battere il record della leggendaria Steffi Graf, che è stata in cima alla classifica femminile per 377 settimane. Inoltre, Djokovic si è assicurato lo status di prima testa di serie agli Open di Francia.

Dietro Daniil Medvedev c’è Alexander Zverev, che ha aggiunto 180 punti al suo bilancio precedente e ora ne ha 7.200, seguito da Stefanos Tsitsipas, che ha superato Rafael Nadal grazie alla finale di Roma. Il greco è ora quarto con 6.170 punti, mentre lo spagnolo è al quinto posto con 5.525 punti.

Carlos Alcaraz con 4.770 punti è al sesto posto, seguito da Andrei Rublev che è settimo con 3.945 punti, Casper Ruud avanza nuovamente all’ottavo posto con 3.940 punti, mentre Felix Auger-Aliassime è nono con 3.850 punti, seguito dal nostro Matteo Berrettini al decimo con 3.805 punti.

Per quanto riguarda gli altri italiani, Jannik Sinner è avanzato di una posizione ed ora è 12° con 3.195 punti. Lorenzo Sonego, invece, che è stato eliminato al 1° turno a Roma, esce purtroppo dalla top-30 avendo perso 7 posizioni e ora è 35° con 1.190 punti. Ne recupera cinque Fabio Fognini col secondo turno ed è ora 52° con 986 punti. Quattro posizioni dietro troviamo Lorenzo Musetti (assente per infortunio a Roma, che scivola indietro al 56° posto con 947 punti).

Novak Djokovic è più favorito di Rafael Nadal e Roger Federer per tre motivi

Novak Djokovic cercherà di raggiungere Rafael Nadal a quota 21 titoli del Grande Slam vincendo gli Open di Francia.

L’ex numero uno britannico Greg Rusedski ha dichiarato che Novak Djokovic passerà alla storia come il più grande tennista di tutti i tempi davanti a Roger Federer e Rafael Nadal. I Tre Grandi hanno dominato il tennis per anni, con Djokovic che è tornato alla ribalta dopo che Federer e Nadal erano esplosi prima del serbo.

Il 34enne cercherà di raggiungere il record di 21 Grandi Slam di Nadal agli Open di Francia il mese prossimo, dopo che all’inizio dell’anno gli è stato impedito di giocare gli Australian Open – torneo vinto dallo spagnolo – quando è stato espulso dal Paese a causa della mancata vaccinazione Covid.

Djokovic si reca al Roland Garros in gran forma sulla terra battuta, avendo vinto il 38° titolo Masters 1000 senza perdere nemmeno un set in Italia come pronosticato dai migliori bookmakers con licenza AAMS, nonostante si sia trovato sotto per 4-1 contro Tsitsipas nel secondo set. Questo ha portato il 23enne a definire Djokovic il più grande della storia dopo Nadal e Federer, e Rusedski è d’accordo con questa affermazione.

“Djokovic è destinato ad essere il più grande tennista di sempre”, ha detto Rusedski. “È numero 1 al mondo da molto tempo e nei testa a testa con Nadal e Federer è in vantaggio”.

“Può concludere la sua carriera con 25 titoli del Grande Slam”

Djokovic ha un record favorevole sia contro Federer (27-23) che contro Nadal (30-28) nella loro carriera. Il serbo si presenta agli Open di Francia – che inizieranno domenica prossima a Parigi – come il favorito per conquistare il 21° titolo del Grande Slam.

Visti i problemi al piede di Nadal, il principale rivale di Djokovic al Roland Garros potrebbe essere l’adolescente Carlos Alcaraz, che è salito al sesto posto in classifica grazie ai titoli vinti sulla terra battuta a Madrid e Barcellona. Djokovic ha riconosciuto che la vittoria all’Open d’Italia era necessaria in vista della serie estiva dei Grandi Slam.

“Dopo tutto quello che è successo all’inizio dell’anno, era importante per me vincere un titolo importante, soprattutto in vista dei Grandi Slam, dove ovviamente voglio dare il meglio di me”, ha detto Djokovic. Tutto quello che sentivo nei primi mesi dell’anno, per quanto abbia sentito la pressione nella mia vita e nella mia carriera, era qualcosa di completamente diverso”.

“Ma sento che è già alle spalle. Mi sento benissimo in campo. Anche mentalmente. Sono fresco. Sono lucido”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI

NOTIZIE PIù LETTE