fbpx
HomePoliticaEuropee, “risultato soddisfacente” per Sinistra Italiana e per il Circolo di Europa...

Europee, “risultato soddisfacente” per Sinistra Italiana e per il Circolo di Europa Verde di Latina. Oltre il doppio dei voti rispetto alle politiche.

Articolo Pubblicato il :

La sezione di Sinistra Italiana e il Circolo di Europa Verde di Latina, con una nota, esprimono soddisfazione per il risultato della lista Alleanza Verdi e Sinistra alle Elezioni Europee. “A Latina, con il 6.25%, – commentano – la lista ottiene una percentuale che rappresenta oltre il doppio rispetto alle politiche di meno di due anni fa, con oltre 1.000 voti in più. Buona affermazione personale anche del candidato locale, Sergio Ulgiati, il più votato in città con 540 preferenze”.

“Riteniamo – si legge nella nota – che questo sia il risultato di un’intensa campagna elettorale in tutti i territori con la ricerca di un dialogo con i semplici cittadini, le associazioni e le diverse realtà civiche e politiche. Oltre ad una coerente linea politica e programmatica, in particolare contro la follia e la speculazione bellicista, per il cessate il fuoco in Ucraina e Palestina, per i diritti umani (con la candidatura di Ilaria Salis e Mimmo Lucano) e civili, per il lavoro e un salario dignitoso, per il rilancio del Green Deal e delle politiche ambientali contro crisi climatica e degrado (questi ultimi tra i temi cardine della campagna di Sergio Ulgiati).

In queste elezioni europee ci sono, comunque, motivi di viva preoccupazione per la vita della democrazia. Da un lato, l’aumento dell’astensione (a Latina votanti sotto il 45% e meno del 50% in Italia). Dall’altro, la conferma in Italia della Destra di Giorgia Meloni e dei suoi alleati nel governo nazionale, oltre all’avanzata dell’estrema Destra in buona parte dell’Europa.

Sia il successo elettorale che questi inquietanti fenomeni ci spingono ad un maggiore impegno per una delle sfide più difficili per l’ambientalismo e la Sinistra: riportare nella gente la fiducia nella politica, attraverso una presenza e un ascolto costanti nei territori, in modo da realizzare una vera partecipazione dagli enti periferici quali i Comuni fino alle sedi dell’Unione Europea”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE