fbpx
HomeArchivio PoliticaIl Presidente della Provincia di Latina convoca la cabina di regia dei...
spot_img

Il Presidente della Provincia di Latina convoca la cabina di regia dei Comuni costieri.

Articolo Pubblicato il :

Il Presidente della Provincia di Latina, Gerardo Stefanelli, convoca la cabina di regia dei Comuni costieri pontini. La riunione si terrà lunedì prossimo, 13 novembre. Al primo punto all’ordine del giorno, l’insediamento dell’organismo, costituitosi a giugno dello scorso anno. L’obiettivo è quello  di coordinare azioni comuni in materia di erosione, riqualificazione delle acque marine, sviluppo dei progetti turistici e tutela dell’ambiente marino dagli effetti dei cambiamenti climatici. “Particolare attenzione andrà riservata alla qualità delle acque, per migliorare l’attrattività turistica del litorale – ha detto il presidente Stefanelli – e alla questione delle concessioni demaniali”.

Argomenti quanto mai attuali alla luce dell’ultima ondata di maltempo che ha provocato nuovi danni alle strutture del litorale e aggravato il fenomeno dell’erosione.

Nel corso della riunione è in programma l’audizione dei rappresentanti dei diversi enti pubblici competenti in materia di gestione e controllo delle risorse idriche (Arpa, Acqualatina, Consorzio di Bonifica, Egato4), poi si passerà a affrontare il tema della direttiva Bolkestein e incertezze che gravano sul settore balneare e sugli uffici comunali.

“Pur non avendo competenza amministrativa diretta sul tema – spiega il presidente della Provincia Gerardo Stefanelli – ritengo che possa essere opportuno confrontarci per individuare soluzioni comuni da mettere in campo autonomamente oppure da proporre, in maniera costruttiva, alla Regione Lazio. Particolare attenzione va riservata alla qualità delle acque, sia costiere che interne, per avviare un percorso che ci conduca al miglioramento dello stato delle risorse idriche che invece ha rappresentato nelle ultime stagioni balneari un handicap per l’attrattività turistica del litorale provinciale.

Un’altra questione urgente – prosegue Stefanelli – è quella delle concessioni demaniali: si tratta di una enorme incognita per i competenti uffici dei Comuni, stretti tra sentenze del Tar, direttive dell’Unione Europea e legislazione nazionale.

La data del 31 dicembre si avvicina e a oggi non sono prevenute indicazioni neppure dalla Regione, ente per conto del quale i Comuni esercitano la gestione del demanio. Infine c’è da affrontare il problema dell’erosione della costa e della conseguente attività di difesa, problema quanto mai attuale alla luce dei fenomeni metereologici degli ultimi giorni che hanno messo a dura prova le nostre spiagge. Questo programma di lavoro – conclude il presidente della Provincia – vedrà impegnata la cabina di regia per il prossimo mese con l’obiettivo di trovare una posizione unitaria sul futuro del nostro litorale”.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE