fbpx
HomeArchivio Spettacolo e CulturaLatina - Lievito: "Un’emozione chiamata Giorgio Parisi"

Latina – Lievito: “Un’emozione chiamata Giorgio Parisi”

Articolo Pubblicato il :

È il giorno del professor Giorgio Parisi. Domani, martedì 30 novembre, Lievito porta il premio Nobel per la Fisica 2021 sul palco del teatro D’Annunzio. Un regalo che la rassegna ha inteso fare alla città, con il sostegno prezioso dei tanti sponsor che ha consentito la gratuità dell’incontro. Tutti in ascolto a partire dalle 19.30: chi non sarà in platea, potrà seguire l’evento sulla pagina facebook della rassegna o al link dedicato: http://direttaeventi.com/lievito.

Il fisico italiano dialogherà con il direttore di Lievito Scienza, il dottor Gianni Morelli.

«Un Nobel non è solo un premio, che pure è importante, – spiega Morelli – ma è la storia unica e irripetibile della persona che lo ha conseguito. Latina in questa rassegna è euforica di incontrare Parisi, come dimostra l’enorme risposta dei cittadini che a poche ore dall’apertura delle prenotazioni hanno fatto registrare il sold out.

«Cercheremo in questo dialogo di far emergere anche gli aspetti umani che hanno portato il professor Parisi a raggiungere questo risultato fatto di impegno e probabilmente sacrifici. Un altro aspetto che verrà sottolineato nel corso dell’incontro è quello che Parisi non ha mai nascosto: il necessario confronto della scienza con la società. Il premio Nobel si è sempre esposto pubblicamente: ha sottoscritto appelli per il clima, l’ambiente e sulla sanità pubblica, senza mai tirarsi indietro rispetto all’urgenza di costruire un rapporto tra esponenti del mondo intellettuale e società civile. Nel dialogo con i cittadini di Latina potrà emergere dunque il suo punto di vista su temi scientifici e sul rapporto tra scienza e società, politica, potere. Il dialogo con il professor Giorgio Parisi sarà arricchito da contributi audiovisivi con narrazioni e ricordi di ex colleghi che useremo come spunto per aprire riflessioni su alcune grandi tematiche. Uno spazio importante sarà offerto poi alle domande del pubblico. Infine, la conclusione facendo il punto di questa straordinaria occasione offerta alla città».

«Incontrare il professor Parisi è un’opportunità straordinaria per Latina, c’è attesa anche tra i giovani. Voglio ricordare che abbiamo qui una comunità di ragazze e ragazzi che hanno frequentato o frequentano la facoltà di fisica della Sapienza e hanno festeggiato all’università quando Parisi è stato premiato. Per loro avere a Latina un Nobel, per l’esattezza un Nobel romano, è una vera e propria festa».

Nell’ultima giornata della rassegna spazio anche alla fotografia. Alle 17.00, nella sala grande di Palazzo M, Gabriele Rossi presenta “The Lizard”, la sua nuova monografia pubblicata dalla casa editrice statunitense Deadbeat Club. Dopo il lancio a New York, l’autore sceglie Lievito per la prima presentazione del libro in Italia. In questo suo ultimo lavoro, Rossi si confronta con il paesaggio americano e con una certa visione non soltanto fotografica, ma anche letteraria di questa realtà. Appena arrivato a New York, dove risiede per sei mesi, il fotografo si sente sopraffatto dalla metropoli e dal suo ritmo, così diverso da quello della sua piccola città sulla costa italiana. L’esplorazione lo porta a riflettere sul concetto di “casa” e a tornare negli Stati Uniti altre due volte per indagare questa compulsione attraverso più di dieci stati nel Midwest e nell’Ovest. Il risultato è The Lizard, una raccolta di scatti che raccontano l’America e la storia del suo vivere lontano da casa. L’incontro sarà moderato dal direttore artistico di Lievito, Renato Chiocca.

Alle 18.00 ci si sposta nel cortile di Palazzo M per lo spettacolo musicale-narrativo del coro D’Altrocanto Nonostante Tutto, diretto da Paola Salvezza. “There’s a place for us… somewhere” è il racconto incrociato di due esodi: la fuga dalla Palestina in Egitto della sacra famiglia e il viaggio di una donna palestinese alla ricerca di un futuro migliore per suo figlio. Al racconto si alterneranno canti popolari dell’emigrazione e canzoni d’autore eseguiti dal gruppo vocale femminile, accompagnato in quest’occasione da Salvatore Palombi (voce narrante), Patrizia Pastore (voce e chitarra), Francesca Bartoli (pianoforte) e Marco Malagola (percussioni).

Chiude in bellezza Lievito kids con lo spettacolo di burattini “Fatti a pezzi”, della compagnia Chumbala Cachumbala. Gli autori e interpreti Paolo Iorio e Carolina Cifuentes Dominguez aspettano bambine e bambini alle 17.00 nella sala del caminetto.

Dato l’incontro con Parisi, l’appuntamento nel foyer di Palazzo M con la degustazione è anticipato alle 19. Offrono la Strada dei Vini e il ristorante Assunta.

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE