fbpx
HomeArchivio Spettacolo e CulturaLatina - "Viaggio nell'Agro Pontino", il libro di Scarsella e D'Arcangeli
spot_img

Latina – “Viaggio nell’Agro Pontino”, il libro di Scarsella e D’Arcangeli

Articolo Pubblicato il :

Giovedì 18 maggio alle 18.00 appuntamento enoletterario alla Libreria Feltrinelli di via Diaz, a Latina: in programma la presentazione del libro di Antonio Scarsella e Mauro D’Arcangeli dal titolo “Viaggi nell’Agro Pontino. Vita, vitis, vinum” pubblicato dalla Atlantide editore diretta da Dario Petti. Seguirà una degustazione di vini del territorio.

L’appuntamento “Enoletterario”, moderato dal giornalista Mauro Nasi vedrà la presenza, oltre degli autori e dell’editore, di un ospite d’eccezione: Marco Carpineti presidente dell’associazione Strada del vino della provincia di Latina, tra i più importanti imprenditori del settore vitivinicolo italiano.

Nella sua introduzione al libro Carpineti scrive: «Un itinerario fatto di sogno si nutre di bellezza autentica. I luoghi visti con gli occhi semiaperti del racconto ospitano perle per chi vuole visitarli …L’Agro Pontino è un rosario di perle, della natura e create dall’uomo…Tra storia, cultura e natura, immersi in questa splendida cornice si snodano i «Viaggi» e nascono e si sviluppano le aziende vitivinicole della «Strada del Vino della Provincia di Latina».

Il libro, affermano gli autori, ha l’ambizione di raccontare il territorio pontino e il mondo circostante, con «occhi nuovi», come dice Proust.

Occhi che vanno alla ricerca di quei «fili» che uniscono il tempo e lo spazio e che la storia attorno a noi, da millenni, il più delle volte inascoltata, continua a rappresentarci. Alla ricerca di quella identità ed unicità che questo nostro territorio troppe volte ha visto negata. Il romanzo di Scarsella e D’Arcangeli prende le mosse dal sito archeologico di Satricum dove Peter von Goethe, lontano discendente immaginario del grande scrittore tedesco, insieme alla sua collega olandese Clem, entrambi docenti universitari di storia antica, iniziano il loro viaggio lungo i sentieri dell’Agro Pontino, seguendo illustri e antiche orme, dove il filo conduttore è il vino, secolare eccellenza, linfa vitale di queste terre che lo producevano già duemila anni orsono e, ancora oggi, elemento importante della nostra identità.

Il vino come sublimazione del rapporto dell’essere umano con il territorio e il paesaggio, sia dal punto di vista dell’appartenenza e del radicamento che della sua trasformazione, della mobilità degli uomini e delle idee. Al termine della presentazione, che vedrà la partecipazione anche delle associazioni Latina in cucina e Gradazione 13, una degustazione di vini del territorio offerti dall’associazione Strada del vino dell’olio e dei sapori dell’Agro pontino.

 

 

spot_img
ARTICOLI CORRELATI
spot_img
spot_img

NOTIZIE PIù LETTE