Domenica in rosa sul Maschio d’Ariano con il CAI di Aprilia

Archivio Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 14-03-2017 ore 11:02  Aggiornato: 26-03-2017 ore 10:59

85 escursionisti del CAI di Aprilia sul Maschio D’Ariano (Velletri), in cammino per festeggiare le donne socie della sezione. Domenica 12 Marzo il Club Alpino Italiano, Sezione di Aprilia, ha organizzato un’escursione in occasione della Giornata Regionale in Rosa che tutti gli anni rende omaggio alle donne amanti della montagna.

Il gruppo è stato accompagnato dalle guardaparco del Parco dei Castelli Romani Mauro Castrichella, Debora Pelosi e Paolo Caliciotti. Durante il percorso lungo circa 7,5 km, con un dislivello di quota di 540 m, i partecipanti hanno potuto scoprire le ricchezze del territorio sotto la guida esperta e competente del coordinatore Mauro Castrichella che ha illustrato gli aspetti vegetazionali, storico archeologici e morfologici quali la nascita del vulcano laziale e le fasi della sua trasformazione.

Dopo aver raggiunto la vetta ed aver goduto dello splendido e ampio panorama, il gruppo ha preso la strada del ritorno, atteso al bellissimo e curato rifugio del Monte Artemisio, messo a disposizione dall’associazione Natura Matura di Velletri. Qui i soci Roberto, Ruggero, Paolo, coadiuvati dalla signora Fernanda, hanno allestito un simposio per tutti i partecipanti che, arrivati verso le 13,30 affamati, hanno gustato ottime vivande e vino rosso.

Il pranzo è stato accompagnato da canti montanari ed è terminato con i complimenti all’associazione Natura Matura per la cura del rifugio e i ringraziamenti ai cuochi e ai guardaparco per l’attenzione e il tempo prezioso dedicato alla perfetta riuscita della giornata.

Le attività della Sezione CAI di Aprilia continuano con un programma ricco di escursioni aperte a tutti. Prossima uscita domenica 26 marzo con “Il sentiero dell’acqua”, sui monti Lucretili. Per info e contatti: tel. 345.8581505, info@caiaprilia.com, www.caiaprilia.com. Facebook: CAI – Sezione di Aprilia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 1217  volte

Notizie Correlate

You must be logged in to post a comment Login