A Ninfa il nuovo Parco Letterario “Marguerite Chapin e il Luoghi dei Caetani”.

Spettacolo e Cultura  

Pubblicato 13-09-2018 ore 15:55

La Fondazione Roffredo Caetani di Sermoneta Onlus, in collaborazione con la Fondazione Camillo Caetani di Roma, I Parchi Letterari – Paesaggio Culturale Italiano e la Fondazione Bruno Visentini, ha il piacere di annunciare la realizzazione di un importante progetto dedicato alla figura di Marguerite Chapin Caetani, esponente di spicco della famiglia Caetani, importante letterata, giornalista e collezionista d’arte.

Sabato 22 settembre dalle 09:30 presso il Giardino di Ninfa si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del nuovo Parco Letterario “Marguerite Chapin e il Luoghi dei Caetani”.

La cerimonia si aprirà con una visita guidata esclusiva del Giardino di Ninfa accompagnata delle letture di autori che hanno scritto o che si sono ispirati a Ninfa curate da Clemente Pernarella. Alle 11:00 presso la Sala del Municipio di Ninfa si aprirà la cerimonia per l’istituzione del nuovo Parco Letterario®. All’incontro, a cui presenzierà Lorenza Bonaccorsi, Assessore Turismo e Pari Opportunità della Regione Lazio, inizierà con i saluti istituzionali del Presidente della Fondazione Roffredo Caetani di Sermoneta onlus Tommaso Agnoni e del Presidente della Fondazione Camillo Caetani di Roma Bruno Toscano. Seguirà l’intervento del Presidente Parchi Letterari – Paesaggio Culturale Italiano Stanislao de Marsanich che presenterà il progetto del Parco Letterario® e illustrerà questo modello di sviluppo territoriale nell’ambito delle politiche di turismo responsabile e sviluppo sostenibile. La cerimonia continuerà con gli interventi di esperti e testimoni della vita di Marguerite Chapin quali Esme Howard membro dell’International Friends of Ninfa (UK) e Lauro Marchetti, Direttore del Giardino di Ninfa; oltre che di diversi docenti universitari quali il prof. Luciano Monti – docente LUISS e condirettore scientifico della Fondazione Bruno Visentini e Massimiliano Tortora – curatore delle ricerche sulle riviste di Marguerite Chapin. La cerimonia si chiuderà con la firma della convenzione che istituisce il nuovo Parco Letterario®.

Marguerite Chapin (1880 – 1963) originaria del New England e andata in sposa al già compositore Roffredo Caetani, principe di Bassiano, duca di Sermoneta nel 1911, ha dato vita a due riviste culturali di grande rilievo quali Commerce (1924-1932), pubblicazione trimestrale stampata a Parigi con un comitato di redazione costituito da Paul Valéry, Léon-Paul Fargue e Valery Larbaud; e Botteghe Oscure (1948-1960), semestrale pubblicato a Roma con l’aiuto di Giorgio Bassani, che avevano come obiettivo quello di promuovere la conoscenza e la circolazione della poesia e della letteratura al di là dei confini nazionali, riproponendo opere poco note o ingiustamente dimenticate del passato e testi inediti di autori contemporanei. Oltre alla passione per l’arte e la letteratura la brillante americana aveva anche la passione per la natura, che ha potuto coltivare in un luogo meraviglioso dove storia e natura si sono intrecciate nei secoli per disegnare un paesaggio unico al mondo: il Giardino di Ninfa.

Molti degli scrittori da lei pubblicati e sostenuti con totale convinzione e dedizione sono oggi considerati tra i più grandi del Novecento. Oggi l’eredità culturale di Marguerite Chapin Caetani rappresenta una chiave di lettura innovativa per valorizzare ulteriormente il patrimonio culturale materiale e immateriale della famiglia Caetani. Il suo lavoro di illuminata mecenate fa di lei oggi un modello e un punto di riferimento per il lavoro delle due Fondazioni nate dal volere di Lelia Caetani, figlia di Marguerite e ultima erede della famiglia.

Il Presidente della Fondazione Tommaso Agnoni ha dichiarato: “Con questa iniziativa aggiungiamo un nuovo e importante elemento di valorizzazione del giardino sviluppando, oltre agli aspetti naturalistici, storici e monumentali, anche quello del ruolo che i Caetani e il Giardino hanno avuto nell’ispirazione di grandi poeti e letterati. In questo senso in futuro si organizzeranno nel giardino manifestazioni culturali e letterarie.”

La partecipazione alla cerimonia presso il Giardino di Ninfa è solamente su invito, non è aperta al pubblico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA    

Letto 99  volte

You must be logged in to post a comment Login